top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

A Ittiri stavolta si corre, eccome! Mei e Orrù campioni nell'assoluto, ma quanti duelli

Francesco Mei ed Elisabetta Orrù vincitori tra gli assoluti, bella prova tra gli juniores di Careddu e della Puggioni, dominio Alasport tra gli esordienti


ITTIRI

Di Gianluca Scanu


Dopo l'annullamento di settimana scorsa per neve, a Ittiri stavolta non la scampa nessuno. La seconda giornata di cross regionale si disputa stavolta, eccome, e regala moltissime gioie, dagli assoluti ai ragazzi, dai juniores agli esordienti. Al Parco Urbano di Missingiagu va in scena il recupero della seconda giornata di cross regionale, con tempi fantastici in una buona giornata. Certo, qualche svenimento, qualche lacrima, come sempre, ma meno rispetto alla festa e alla gioia degli atleti che, già settimana prossima, in gran parte saranno impegnati in una sessione straordinaria su pista.


Chi ha esperienza. Del settore assoluto, in particolare, ci rimangono impresse le gare di Francesco Mei ed Elisabetta Orrù. Battuti Claudio Solla ed Elisa Spazzafumo, col primo che è reduce del titolo di campione sardo 2022 e di cross corto 2023. Un testa a testa tra l'Academy Olbia (Mei) e Cagliari Marathon (Solla), risoltosi a favore del primo e col fratello Salvatore che comunque ha tenuto alto il buon nome battendo Oualid Abdelkader, casualmente in un altra partita Olbia-Cagliari; ben più netto il successo di Elisabetta Orrù, di Elmas, che negli 8000 metri donne ha battuto la collega Spazzafumo (reduce della vittoria di Uta) e la cagliaritana Roberta Ferru terza davanti alla Frongia e alla Secci.


Mantenersi in forma... Un'azione della corsa dei senior O-60 (Roberto Spezzigu. Ci scusiamo per la bassa risoluzione)


Questi giovani... Bella prova anche da parte di Alessandro Careddu, dell'Atletica Leggera Porto Torres, negli 8 km junior, che vince la sfida con il gemello Mattia e con Angelo Dau (Triathlon Sassari), mentre nel settore femminile trionfa la Puggioni (CUS Sassari), con prestazione dominante e solitaria. Vittoria negli allievi del triatloneta Michele Loi, sull'amatore nuorese Roberto Porcu e sul Valeria Fabio Foddis, con la shardanista Niedda vincente nei 4 km allieve.



Amici di tribunasprint.it

​Cerchi tutti i risultati? Prova a guardare qui


Gioie e dolori. Molta battaglia agonistica anche nella prova cadetti, dove Natan Deidda (Olympia Villacidro) vince il derby con il compagno Aru e con il Libertas Pellegrino, il quale ruba un terzo posto a Elia Pala che, da par suo, è il miglior risultato dei Guerrieri del Pavone, con Piergiovanni 21° e la new entry Lintas giunto 46°; dall'altra parte, la Puddu della Libertas batte la favorita della vigilia Maria Mei (Academy Olbia) e Laura Addis.

Se tra i ragazzi si registra qualche svenimento, in una gara dove Lorenzo Arba porta la vittoria al Dolianova contro 2 Cagliari Marathon (Arbasino e Marras), solo qualche inciampo tra le ragazze, dove c'è il trionfo di Giaele Matenga (proprio dei maratoneti capoluoghini). Infine, da segnalare una tripletta Alasport tra gli esordienti (2 volte C e una B), categoria dove per poco non si registrava la resa dei gemelli Nicolò e Lorenzo Solinas, scoppiati in una crisi di pianto, probabilmente da panico, nel riscaldamento pre-gara.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page