top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

A Salerno un match da Champions: due gol pazzeschi, finisce 1-1 tra Salernitana e Torino

Sanabria buca in tuffo per il vantaggio sabaudo, poi i granata si distraggono e subiscono il pari con un contropiede vincente di Vilhena. Tante occasioni sprecate, ma match a livello di Champions League








SALERNITANA 1

TORINO 1

Primo tempo: 0-1
Gol: 36' pt Sanabria (TOR), 4' st Vilhena (SAL)

SALERNITANA (3-5-2): Ochoa; Fazio, Daniliuc (dal 31' st Gyomber), Bronn; Bohinen (dal 1' st Piatek), Bradaric (dal 31' st Pirola), Candreva, Vilhena, Nicolussi; Dia, (dal 40' st Valencia), Bonazzoli (dal 45' st Botheim). In panchina: Capezzi, Fiorillo, Radovanovic, Sambia Ct: Davide Nicola Possesso palla: 38,5% Cambi di sistema: dal 1' st 3-1-4-2 Baricentro: ALTO (61,4 M) Ammoniti: Daniliuc per fallo, Candreva per proteste Espulsi: nessuno

TORINO (3-4-3): Milinkovic-Savic; Buongiorno, Schuurs, Zima (dal 19' st Djidji); Vojvoda (dal 19' st Singo), Linetty (dall'8' st Ricci), Lukic, Lazaro; Radonjic (dal 18' st Miranchuk), Vlasic, Sanabria. In panchina: Berisha, Karamoh Ct: Ivan Juric Possesso palla: 61,5% Cambi di sistema: dal 19' st 3-4-2-1 Baricentro: BASSO (33,9 M) Ammoniti: Linetty per fallo, Lukic per fallo, Djidji per fallo Espulsi: nessuno

Arbitraggio: principale Colombo, guardalinee Bresmes-Yoshikawa, IV Uomo Giua; VAR Marini-AVAR Paganessi

Note: spettatori 16.000, cielo soleggiato, terreno in buone condizioni, secondo tempo cominciato con 21' di ritardo a causa di problemi tecnici al VAR, tiri 11-23, falli 10-15, fuorigioco 1-1, calci d'angolo 6-7, recupero 1' pt-6' st


SALERNO

Di Gianluca Scanu


C'è voglia di riscatto, per Salernitana e Torino, dopo un mercoledì nero a causa della mancata vittoria. E nel match ne arriva mezzo: entrambe le squadre in gol, e che gol, gesti tecnici che siamo abituati a vedere solo in big match o in competizioni UEFA o FIFA.

Due gol pazzeschi, tante occasioni mancate, e una ripresa cominciata dopo oltre il canonico quarto d'ora a causa di un inatteso, quanto polemico, guasto al VAR.

Un punto per ognuno che fa bene solo alla Salernitana, e non a un Torino che, lentamente, si avvicina alla zona pericolosa della lotta salvezza (e meno male che, cessione di Bremer a parte, doveva puntare all'Europa).


Ochoa super... Se al 1' si fa subito pericolosa la Salernitana, con Fazio che cerca il "velenoso" Vilhena ma trova Milinkovic-Savic a sbarrargli la strada, il Torino domina nei successivi 20': 3-4 occasioni per i sabaudi, oggi biancogranata, che confermano il 3-4-3 di mercoledì scorso. La Salernitana, sul tiro al bersaglio dei ragazzi di Juric, si affida al nuovo Buffon della Serie A, ovvero Ochoa, che nega in tutti i modi il gol avversario. Dopo alcune parole poco sportive di Candreva, ecco un'altra occasione Salernitana, con lo stesso ex nazionale che prova al volo, troppo centrale. Ci crede, ora, la Salernitana, e Candreva prova a rendersi protagonista al 29', ma i suoi sinistri-cross non trovano esito.


Un nuovo Buffon. Fermo immagine per Ochoa, migliore in campo con le sue grandiose parate (GETTY Images)


Zuccata e guasto. Sulla reazione, il Torino ha tre possibilità: sulla prima, al 31', Buongiorno intercetta bene un corner di Lazaro, stacca ma sfiora il palo a Ochoa battuto; sulla seconda, al 34', Vlasic guida il contropiede per Lukic, conclusione perfetta, Ochoa fa un miracolo in corner; da esso, alla terza possibilità, Lazaro crossa al centro per Sanabria, il quale in tuffo, di fronte, spiazza il portiere finora perfetto. La Salernitana s'immobilizza, Vojvoda e Schuurs al 41' impegnano ancora Ochoa e palo, con tiri potenti quanto prevedibili. Dopo 1' di recupero, inizia un lungo intervallo, in cui la VAR dà segni di non poter continuate. Il guasto dev'essere riparato, il fischio di ripresa ritarda parecchio, causando non poche polemiche.


La moviola

Tralasciando la giornataccia del VAR, andiamo al 20' del primo tempo: intervento in scivolata di Candreva su Radonjic, che si lascia cadere. Nulla da Colombo, breve silent check che conferma: Candreva non tocca il sabaudo, non c'è bisogno di fischiare, ma serviva l'ammonizione per simulazione, che arriva invece all'ex Inter per proteste. Questo l'unico episodio "errato" degno di nota, per il resto ottima gestione della terna arbitrale, cosa che non possiamo dire alla tecnologia, o meglio, a chi la gestisce


Ripresa ripagante. Dopo ciò, si riparte, e manco il tempo d'incominciare e far entrare Piatek in favore di un deludente Bohinen, passando dal 3-5-2 al 3-1-4-2, che la Salernitana passa in vantaggio: contropiede, dribbling e terra-aria da 20 metri sul primo palo, Milinkovic-Savic lasciato basito prima, e furente con la difesa dopo.

Juric, allora, va di cambi: dentro Linetty, Miranchuk, Zima e Singo, e passaggio al 3-4-2-1; Nicola risponde con gli ingressi di Pirola, Valencia e Botheim, e azzecca tutto, dato che la Salernitana entra in campo più combattiva.

La tattica? Il contropiede, con Candreva e Piatek che impensieriscono molto Milinkovic-Savic, ma non trovano il 2-1.


La partita in cifre

SALERNITANA TORINO TIRI 11 23 NELLO SPECCHIO 11 20 FUORI 0 3 Il personaggio: GUILLERMO OCHOA

Parati: 16/23 Palo sinistro: 4 Centro: 7 Palo destro: 6 Capacità di trattenuta: alta (91/100) Visione di gioco: alta (93/100)


Toro per tutto. Dopo quindi una serie di gialli, nonché una fase di stallo, ecco Miranchuk sfornare un diagonale rasoterra da dentro l'area, ci vuole il miglior Ochoa a evitare il 2-1. E' poi Rodriguez a tenere il pallino del gioco e a sfiorare due volte il gol, all'80' come assist-man, servendo Singo che sfiora il secondo palo con la punta al volo, e poi come protagonista, trovando sul suo mancino la deviazione di Ochoa sul palo lontano.

Prima del finale, quindi, altre due occasioni: al 2' di recupero con Lukic, che crossa male rovinando uno schema su rimessa laterale, e al 4' con Singo che prova a pescare Rodriguez, ma questi non riesce a intercettare.

Supersintesi #rafficagol

4' IL TORINO FA CAPIRE CHI COMANDA. Azione solitaria di Radonjic, cross dal fondo, Bronn manda in corner: da esso, cross su Sanabria, sinistro alto oltre la traversa 9' OCHOA SUPER! Torre di Buongiorno su Zima, tacco parato da Ochoa 11' OCHOA SUPER /2! Cross a rimorchio dal fondo di Lukic su Radonjic, botta sicura in solitaria, il messicano allontana coi piedi 22' CANDREVA PARLA TROPPO Presunto fallo su Radonjic, protesta l'ex Inter, giallo 25' FINALMENTE SALERNITANA Schema su punizione, liberato Dia, mancino deviato in corner 36' TORO IN VANTAGGIO, GOL SANABRIA Contropiede di Vlasic per Lukic, Ochoa manda in corner: da esso, cross al bacio per Sanabria che, di fronte, manda all'angolino alto destro Secondo tempo 4' PAREGGIO SALERNITANA, GOL VILHENA Azione solitaria da centrocampo, conclusione fortissima sul primo palo, spiazzato Milinkovic-Savic 11' PIATEK, CHE TI MANGI Finta e cross di Candreva per Piatek, tiro di prima intenzione, pallone di poco fuori dal palo destro 20' TIRO AL CIELO Cross a centro area Toro, di testa allontana Fazio, sulla ribattuta Djidji spara al cielo 27' OCHOA SUPER /3! Destrezza e sinistro rasoterra di Miranchuk, Ochoa spizza in scivolata 39' PALO TORINO Altra azione solitaria, stavolta di Rodriguez, mancino dal limite, Ochoa devia sul palo



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page