top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Ancora dall'Inter, il mercato della Torres: dopo Nunziatini anche Pelamatti in rossoblù

INTER FONTE DI GIOVINEZZA

Centrocampo praticamente nerazzurro, quello nuovo della Torres: dopo Nunziatini, arriva anche il classe 2004 Pelamatti, terzino appassionato nerazzurro campione d'Italia nel 2021-2022

SASSARI

Di Gianluca Scanu



Si è capito, la Torres vuole diventare la nuova Inter U19. Almeno a centrocampo, dove la giornata di ieri ha confermato quanto detto sopra.

Dopo Nunziatini, un altro campione con l'Inter di Chivu approda a Sassari: è il caso di Andrea Pelamatti, classe 2004, terzino promettente. Chissà, potrà riuscire nell'intento di dare fisicità e dinamicità al centrocampo, alla pari del suo compagno interista? Lo possiamo desumere solo dalle caratteristiche.


Italo-russo esordiente. Udite udite, questo ragazzo ha un doppio passaporto. Nato in Italia, precisamente a Esine (Brescia), grazie alle origini della madre è dotato anche di passaporto russo.

Per lui si tratterà della prima esperienza tra i professionisti, dopo gli anni al Montecchio, all'Union Sarnico e alla sua amata Inter dal 2014.

Con essa, ha vinto un campionato Primavera nel 2021-22, lo stesso del suo compagno Nunziatini e di nuovi talenti come Casadei, Fabbian, Carboni e Zanotti, seppur non riuscendo a trovare continuità a causa del suo compagno argentino (che però, la scorsa stagione, gli ha liberato il posto passando a Cagliari e Monza).

Molto preciso negli orari e nell'allenamento fisico, il padre gli ha attribuito il soprannome di soldatino; ma è anche un grande amante di due giocatori, Marcelo del Real Madrid e Dimarco della sua Inter, con il quale ammette di avere caratteristiche simili.


Un altro annuncio. Andrea Pelamatti, 19 anni, presentato dalla Torres su Instagram (canale ufficiale Sassari Torres)


L'analisi del giocatore. Terzino sinistro, il bresciano è dotato di un ottimo fisico e un interessante mancino, con il quale potrebbe, volendo, creare cross importanti per gli attaccanti.

Rapido, dotato di una buona corsa, potrebbe ricoprire al meglio tutta la fascia, nonché votato alla propensione offensiva, in onore a uno dei primi ruoli ricoperti in carriera, ossia quello di esterno alto.

Ma le sue capacità tecniche hanno fatto sì che il bresciano ricoprisse altri ruoli interessanti, come mezzala in un centrocampo a 3, che dessero fonte di gioco a una retroguardia rossoblù, compito che l'anno scorso, più volte, era toccato (senza gli effetti desiderati) a Lombardo.

Se non basta, pur non avendo all'attivo gol memorabili, Pelamatti si può definire un Conte moderno, distintosi per la sua capacità di entrare in area e rendersi pericoloso in zona gol: un aiuto che non guasta, al confermato tridente Scotto-Diakite-Lisai

 

Identity card

ANDREA PELAMATTI

Età: 19 anni (Esine, 9.10.2004-)

Altezza: non specificato

Peso: non specificato

Ruolo: centrocampista (terzino destro/mezzala)

Presenze totali: 67 (oltre 2123' giocati)


Gol totali: 3


Palmares prima dell'acquisto

Montecchio (2009-2014, giovanili)


Union Sarnico (2014, giovanili)


Internazionale (2014-2023: 67 presenze, 2 gol, 4 assist)

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page