top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Atalanta, ma non sei stanca di segnare? Straziato anche lo Spezia, Lookman di nuovo doppietta

Lo Spezia soccombe dopo 12', prova a rialzarsi, poi s'accascia sotto la bravura dell'Atalanta: la goleada vale il passaggio ai quarti, per la sfida nerazzurra contro i campioni dell'Inter




ATALANTA 5

SPEZIA 2


Primo tempo: 3-2
Gol: 9' pt Lookman (ATA), 12' Lookman (ATA), 14' Ekdal (SPE), 26' Hateboer (ATA), 38' st Verde (SPE), 27' st Hojlund (ATA), 45' st Ampadu (aut.)
 

ATALANTA (3-4-3): Musso; Djimsiti, Palomino, Scalvini (dal 14' st Toloi); Maehle, Ederson (dal 1' st De Roon), Koopmeiners, Haetboer (dal 19' st Zortea); Boga (dal 18' st Muriel), Lookman, Zapata (dal 18' st Hojlund)

In panchina: Soppy, Demiral, Okoli, Pasalic, Rossi, Ruggeri, Sportiello

Ct: Gian Piero Gasperini

Possesso palla: 56%

Cambi di sistema: dal 18' st 3-4-2-1

Baricentro: ALTO (67,4 m)

Ammoniti: Ederson per fallo

Espulsi: nessuno

 

SPEZIA (3-5-2): Zovko; Nikolau (dal 16' st Caldara), Kiwior, Hristov (dal 28' st Amian); Moutinho, Esposito, Ekdal (dal 16' st Ampadu), Holm (dal 16' st Ferrer), Kovalenko (dal 28' st Maldini D.); Verde, Nzola

In panchina: Agudelo, Bourabia, Dido, Dragowski, Beck, Gyasi, Reca, Zurkowski
Ct: Luca Gotti
Possesso palla: 44%
Cambi di sistema: dal 16' st 3-4-2-1
Baricentro: BASSO (39,9 m)
Ammoniti: Hristov per fallo, Ampadu per fallo
Espulsi: nessuno
 

Arbitraggio: principale Colombo, guardalinee Rossi-Fontemurato, IV Uomo Serra; VAR Abbatista, AVAR Londo

Note: Inter campione della Supercoppa Italiana (7° titolo),tiri 14-12, falli 14-24, calci d'angolo 5-6, recupero 4' pt - 6' st

 

BERGAMO

L'ANALISI. Di Gianluca Scanu


E' tornata l'Atalanta di un tempo, signore e signori. La mitragliatrice di gol che mancava dai tempi del COVID è ora ritornata all'azione, dopo Salerno. Seconda goleada di fila, ai danni di uno Spezia in piena crisi e, probabilmente, non in grado di competere con una big come l'Atalanta.

I bergamaschi sono in piena forma, e non ci sono dubbi, la banda Gasp è tornata all'assalto, carica più che mai e con un gruppo ritrovato dopo le brutte cadute di dicembre. La Juventus, che frattanto ha sofferto col Monza e si è dovuta inginocchiare al potere Napoli in Coppa Italia, è avvertita per domenica sera, in quanto prossima avversaria (o vittima?) dei bergamaschi.


Inseguimento. Anche se il primo tempo è degno di una partita con protagonista un'altra nerazzurra, la pazza Inter. 3-4-3 per Gasperini, confermato Lookman, tra Boga e Zapata dopo l'eccellente partita con la Salernitana, così come Ederson e Hateboer, ad affiancare Koopmeiners e Maehle a centrocampo, 3-5-2 di tiki-taka per lo Spezia, che lascia Dragowski in panchina per Zovko, difesa con Nikolau-Kiwior-Hristov titolari, a centrocampo il neoacquisto Moutinho e Kovalenko sulle fasce, con Esposito e Holm a "volare" accanto a Ekdal, coppia d'attacco classica con Verde-Nzola. E' la Dea a spingere, come da pronostico: a parte un fallo tattico di Ederson su Holm, che causa una punizione (sprecata) da Verdi al 5', al 10' si scatena la festa nerazzurra, con Lookman quale animale col suo destro fulminante. In 2' è 2-0, e penserete: lo Spezia è sotto shock? Nemmeno per sogno, perché Ekdal risponde al 14', bevendosi prima Ederson, e poi Musso con una perfetta bomba di destro dal limite.

LA MOVIOLA

Buona direzione da parte di Colombo in questa partita, seppur tollera qualche intervento al limite nei primi minuti. Dubbio il giallo su Holm al 5', Ederson fa fallo ma non è così grave, da rivedere, così come l'ammonizione a Hristov. Valido il gol di Lookman che sblocca il match, sulla linea di porta c'è Esposito, non c'è offside. Contatto lecito Lookman-Moutinho nel 2-0, nulla di grave, giusta la decisione dell'offside, con un piede, per Zapata sul 4-1

Un po' di lotta. Lo Spezia, quindi, prova a crederci, ma in lui regna egoismo, troppe iniziative dei singoli, come Kovalenko e Moutinho, i quali sentono la pressione e sbagliano di precisione nell'iniziare le azioni. L'Atalanta, oltre alla fame di vincere, ha il pregio di ragionare, che ripaga in parte: se al 25' Lookman, servito dai tocchi di Maehle ed Ederson, è Hateboer a insaccare al 26', servito da un 1-2 tra Maehle e Zapata e con un taglio freddo di mancino. I nerazzurri, ora, si tranquillizzano, e lo Spezia cerca ancora, se non altro, il gol per inseguire. E se al 33' prevedono l'offside di Zapata sul tocco del 4-2 (Zovko era pure uscito, ndr), al 36' di nuovo la rinascita: cross basso di Moutinho, Kovalenko vela per Verde che, da ottima posizione, non sbaglia. E prima del finale, per i liguri anche una sistematina alla difesa, che disinnesca le iniziative dei bergamaschi con gli interventi decisivi di Kiwior (41') e Nikolau (42').


A tutto cambio. Nel secondo tempo, quindi, ecco la rivoluzione di rito: nell'Atalanta, dentro De Roon prima del fischio di ripresa, quindi al 16' spazio a Muriel, Zapata e Zortea, passando ad un 3-4-2-1; lo Spezia imita, con gli ingressi in campo di Holm, Caldara, Ekdal prima, Maldini e Amian poi. Cambiano i giocatori in campo e cambia definitivamente anche l'inerzia, dato che l'Atalanta spinge come non mai e bombara di tiri i liguri. L'unica occasione ligure in questa frazione è quella di Nzola al 15', ma davanti a Musso M'Bala viene fermato per offside. Lo Spezia si arrende, e l'Atalanta dopo un paio di assalti andati a vuoto dà la doppia mazzata del k.o.: da collezione quella di Hojlund, con una carambola a giro sul primo palo per il 4-2, da Mai dire Gol quella del suicidio di Ampadu, su errore dell'olandese, che entra di poco quanto basta per consacrarlo come il sadomasochista di un finale già scritto: Atalanta ai quarti, al varco c'è l'Inter ad attendere.

 

SUPERSINTESI #rafficagol

PRIMO TEMPO

5' Subito ammonizione

Fallo tattico di Ederson su Holm, Colombo mostra il giallo

10' E subito Atalanta avanti, gol Lookman

Corner su tiro di Zapata, velo di testa di Scalvini, Lookman devia sotto traversa con il polpaccio destro

12' Già 2-0, gol Lookman /2

Triangolo Zapata-Lookman, destro di prima intenzione che spiazza Zovko

14' Risponde lo Spezia, gol Ekdal

Ottima volata dell'ex Juve e Cagliari che dribbla Ederson e fredda Musso con un destro fulminante

26' Atalanta sul 3-1, gol Hateboer

Dialogo Maehle-Zapata, taglio per Hateboer che, con un potente mancino, sigilla il 3-1

33' Annullato il poker a Zapata

Lancio di Boga per Duvan, tocco a Zovko battuto, c'è fuorigioco di un piede

38' E risponde ancora lo Spezia, gol Verde

Cross basso di Moutinho, Kovalenko addomestica Verde che, da pochi passi, segna il 2-3

SECONDO TEMPO

11' Cambio necessario Atalanta

Scalvini non ce la fa, dopo 3' di gioco fermo dentro Toloi

15' Occasione Spezia, in offside

Percussione di Nzola, davanti a Musso supera Toloi e finisce in offside

22' Giallo discutibile

Gioco pericoloso di Hristov su de Roon, ammonito il difensore bianconero

27' Ora è poker Atalanta, gol Hojlund

Filtrante di Muriel, mancino dell'olandese di prima intenzione, carambola sul palo e gol

33' Miracolo Zovko

Duello Hojlund-Amian, Caldara manda in corner: da esso, Lookman crossa verso Muriel, Zovko in tuffo estrae il pallone ed evita il gol

45' Automazzata finale

Diagonale di Hojilund sul palo, Ampadu cerca di spazzar via ma sbaglia e manda il pallone in autogol di pochi centimetri

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page