top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Avanti Italia, in marcia! Doppio argento a Podebrady, Agrusti e Orsoni fan progressi

35 KM DI MARCIA

Curiazzi conquista il quarto posto con lo standard mondiale, Colombi e Agrusti quinti, Orsoni sesto: i risultati che ci garantiscono la seconda piazza sul podio generale



PODEBRADY

Di Gianluca Scanu



Il sabato dell'atletica leggera è stato caratterizzato da innumerevoli manifestazioni, ma una spicca su tutte. E' quella che vede in scena le nazionali di marcia a Podebrady, e per la nostra è un quasi trionfo.

Doppio argento, sia al maschile che al femminile, dietro alla sola Spagna, grazie alla preziosa opera di 4 atleti in particolare tra uomini e donne.

In Repubblica Ceca, tra l'altro, una nostra atleta conquista il minimo mondiale per partecipare ai mondiali di Budapest a fine agosto, come stiamo per vedere, mentre l'Ucraina si piazza a un ottimo terzo posto generale, che dà gioia a un popolo vessato dalla guerra.


Miglioramenti e riscatti. Se Federica Curiazzi trova il modo di sgretolare il PB di 2:52'06" sigillato a Monaco, c'è un grandissimo riscatto per Nicole Colombi: la bergamasca, squalificata nella 20 km ai Mondiali e autoesclusasi, dallo sconforto, dagli Europei, riscrive dopo 3 stagioni la sua storia.

2:54'12" è il suo tempo, un ritorno in paradiso dopo 3 anni di pellegrinaggio, conditi col già citato 2022 infernale.

Altro a sorridere è Andrea Agrusti, come l'anno scorso: l'essenza dei Guerrieri del Pavone, peraltro figlio del suo ct Tiziana Secchi, riesce a conquistare un eccellente quinto posto, cancellando il fresco 2:35'06" di fine marzo (Dudince). Ma la sua è una fenomenale sfida con Riccardo Orsoni, che viene vinta anzichenò con la sua tecnica e tenacia efficace, facendo sorridere tutto il popolo dei Guerrieri del Pavone che trova nel suo simbolo un esempio a prescindere dalla specialità.

Col campione italiano Riccardo Orsoni, già trionfante a Milazzo con 2:33'06", giunto sesto alla pari di Tur in 2:09'20, si compone quindi il quartetto che conquista il doppio argento a questi europei e che dà morale per i mondiali di Budapest a fine agosto.



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page