top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Coppa Davis, buona la prima! Berrettini doma Baez e passa il turno, avanti al secondo turno*



2 set a 0 per Berrettini, in una partita facile per il nostro tennista: e il gruppo di Volandri vola al secondo incontro del gruppo A

MATTEO BERRETTINI (Italia) 2

SEBASTIAN BAEZ (Argentina) 0

1° set: 6-2

2° set: 6-3

Tiebreak: 0-0

Ace 0-1

Doppi falli: 0-5


BOLOGNA


Si, Berrettini c'è. La Coppa Davis ci riserva un'ottima partenza, e il romano ne è il protagonista assoluto. Dopo la vittoria contro la Croazia (3-0, a cura di Berrettini, Musetti e doppio, ndr), sul campo indoor di Bologna Berrettini domina e batte Baez con un secco 2 set a 0. 6-2 e 6-3, in appena 1 ora e 11 minuti. In attesa di sapere qual'è la prossima sfida del romano, ci godremo lo scontro tra Sinner e (sempre un argentino) Cerundolo, nonchéma intanto abbiamo la consapevolezza che la serie si è aperta nel migliore dei modi, come la precedente, e si spera che di essa ne sia una replica.


Facile scontro

Break in avvio del match da parte di Berrettini, che fa capire a Baez l'aria che tira: il romano detta il gioco, i ritmi e i tempi di esso, l'argentino regge poco, poi crolla sotto i colpi del padrone di casa. 6-2 il primo set, che carica di vendetta l'argentino: a inizio secondo set, infatti assistiamo a un match più combattuto ed equilibrato, almeno fino al sesto game, quando un altro break taglia le gambe a Baez e certifica la vittoria definitiva del romano per 2 set a 0 (il secondo finisce 6-3).



La partita ai raggi X

Primo servizio: 42/55 (76%)-29/52 (56%) Secondo servizio: 13/13 (100%)-18/23 (78%) Punti primo servizio: 32/42 (76%)-20/29 (69%) Punti secondo servizio: 7/13 (54%)-10/23 (43%) Break point salvati: 5/5 (100%)-3/7 (42%) Service games giocati: 3-9 Break point convertiti: 4-0 Return games giocati: 9-8 Servizi vinti: 39-30 Punti vinti a ricevere: 22-16 Totale punti vinti: 61-46 Massimo punti: 5-4 Massimo game: 3-1 Tiebreak: 0-0

La gioia

Possiamo immaginare, a fine partita, la gioia da parte del nostro tennista. Sia per la vittoria personale, maturata a suo dire con un gioco migliore rispetto a quello mostrato contro la Croazia, sia per l'onore di portare avanti l'Italia del tennis in una competizione ghiotta come la Coppa Davis: "Sono molto contento, dovevo trovare il feeling giusto con questa superficie ma oggi ho giocato molto meglio rispetto all'esordio con la Croazia". E per ora, mai parole furon più vere.


* l'articolo in questione è in fase di aggiornamento, in quanto mancano link che verranno inseriti al termine della pubblicazione di altri articoli. La direzione si scusa per il disagio

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Yorumlar


bottom of page