top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Doppio impegno, per l'atletica sassarese: Mura e Sanna (Guerrieri) in Veneto, Luna e Sole a Brescia

ATLETICA LEGGERA



Weekend pieno per l'atletica: Sassari c'è! Guerrieri a Caorle per la manifestazione cadetti, paralimpici ai CDS di Brescia


dalla redazione

L'anno 2022 di atletica leggera, almeno in Italia, sta per volgere al suo epilogo. Sia per la parte normodotati, sia per i paralimpici. Così vale anche per l'atletica sarda, con Guerrieri, Polisportiva Luna e Sole, SA.SPO. e compagnia che (come gli altri) devono affrontare ancora un ultimo scoglio prima del meritato relax. Le due squadre sassaresi di spicco, Guerrieri del Pavone e Polisportiva Luna e Sole, saran divise da 279 km, ma godranno di ancora un weekend di atletica nazionale, per portare onore a sé stessi, alle proprie società e alla propria patria, prima di dare appuntamento al prossimo anno.


Sei scudetti a Brescia

Il settore paralimpico, quindi, si appresta a mettere in mostra i campionati di società FISPES, che vedranno in palio 6 scudetti per 29 club, rappresentati a loro volta da 152 atleti. L'ultima tappa nazionale di un viaggio durato 5 fermate, precisamente Ancona, Jesolo, Molfetta e Padova, prima della cornice Bresciana, aggiungendo poi il Golden Gala a giugno e gli impegni della nazionale in Polonia a metà luglio. Un weekend di sport di squadra che chiude un anno straordinario, l'anno delle risposte post COVID, l'anno della rinascita di atleti come Gianluca Scanu e Mattia Cardia, e delle conferme di Mattone, Cabizza, Masia, Bagaini e Dalla Mana, tanto per citarne alcuni. A caccia di punti per i team, competizione e divertimento sono assicurati.


Momento social. La Polisportiva Luna e Sole, campione nel settore femminile nel 2021, a cena prima delle gare (ph: Tiziana Secchi)

Festa cadetti

Panorama ben più giovanile e festoso a Caorle, dove protagonisti saranno i cadetti 2007 e 2008. Una manifestazione che si presenta come una "festa sportiva", cui a prenderne parte saranno 819 atleti, con l'obiettivo di conquistare uno dei 36 titoli in palio, ma anche di aver chiaro il proprio futuro, cosa che sarà possibile grazie alle prestazioni e ai tempi, il tutto nel contesto della sana competizione e del divertimento. Tanti gli atleti da tenere d'occhio nella cornice veneziana o, se preferite, Caorliana: Matteo Mura dovrà fare i conti con esperti come Borromini e la Paoletti, esperti di mezzofondo e cross, mentre nel peso proveranno le ri-conferme del record italiano la Nalesso e la Bonsu; infine, nel salto triplo, degne di nota le partecipazioni di La Mantia, Pala (80 metri) e Tsimi Atana (salto triplo).


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page