top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

F1, Red Bull al Max! Verstappen schiacciasassi, la Ferrari (guarda caso!) si arrende

Vittoria fantastica del campione in carica, come da pronostico rimonta dal 14° posto. Leclerc inesistente, Sainz ci prova ma non va oltre un terzo posto



SPA


Si, Verstappen c'è. E lo dimostra a Spa: nonostante la penalizzazione inflittagli a causa del cambio della power unit, l'olandese ce la fa a vincere, a discapito di un Sainz ultrafavorito dopo la pole. Così come Leclerc, l'olandese è partito dal basso (16a posizione) per la vicenda su descritta, ma a differenza del monegasco casa Ferrari, ha messo la classica garra charrua che gli ha permesso di vincere.

Qui, nel percorso maledetto, dove l'anno scorso un nubifragio impedì lo svolgimento della gara, l'olandese ha conquistato una vittoria andando oltre le difficoltà e (di nuovo) contro ogni pronostico, che voleva Sainz come vincitore dopo l'ottima pole in qualificazione. E invece, esso è arrivato solo terzo, dietro addirittura a Perez. Insomma, un altro weekend roseo per la Red Bull e amaro per la Ferrari. Ma almeno non c'è stata la famosa Safety Car.


Pit stop

Infatti, essa è capitata al "duo" Latifi-Bottas, che al 2° giro ha animato la gara con un contatto che ha fatto finire il finlandese sulla ghiaia; simile destino è capitato a Lewis Hamilton in prossimità della conclusione della corsa per un sorpasso azzardato che ha fatto crollare la W13 del "Re Nero" e scatenare le ire via radio del caposquadra Alonso.


Derby RedBull Lotta tra Verstappen ed Hamilton (LaPresse)


Rimonta

Ad approfittarne, quindi, sono in 3: Verstappen, Sainz e Leclerc, entrambi partiti dal basso ma protagonisti di una grandissima rimonta. Al contrario di quanto si pensava, l'olandese campione in carica ha dominato sul monegasco e, soprendentemente, su un Perez principale inseguitore. Al termine del GP, il distacco è di 17 secondi sul secondo e 26 sul terzo, mentre Leclerc ha dovuto subire una penalizzazione finale, consistente nel declassamento dal 5° al 6° posto per eccesso di velocità all'ultimo giro. Peraltro, quest'ultimo provvedimento si è rivelato inutile, dato che il monegasco era rientrato ai box per tentare il fast-lap, cosa non avvenuta. E per Leclerc è 6° posto dietro a Russell e Alonso.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page