top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Gatti-gol anche col Napoli! Una zuccata del difensore decide la classica coi campioni d'Italia

SERIEA JUVENTUS-NAPOLI

Primo tempo combattuto (più Napoli nel possesso palla), nella ripresa bastano 6' a Gatti per segnare e sentenziare la vittoria dei bianconeri sui partenopei. Ri-scavalcata l'Inter, Kvaratskhelia flop, Osimhen pareggia ma in offside




JUVENTUS 1

NAPOLI 0

Primo tempo: 0-0

Gol: 6' st Gatti (JUV)

 

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso (47' st Rugani), McKennie (dal 45+2' st Iling Junior), Locatelli, Rabiot, Kostic (dal 37' st Alex Sandro); Vlahovic (25' st Milik), Chiesa (37' st Kean). 

PANCHINA: Pinsoglio, Perin, Huijsen, Miretti, Nicolussi Caviglia, Nonge, Yildiz. CT: Allegri

CAMBI DI SISTEMA: nessuno

AMMONITI: Bremer per fallo, Locatelli per proteste

ESPULSI: nessuno

 

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Natan (dal 27' st Zanoli); Anguissa, Lobotka (dal 41' st Cajuste), Zielinski (dal 20' st Elmas); Politano (dal 27' st Raspadori), Osimhen, Kvaratskhelia (dal 41' st Simeone). 

PANCHINA: Contini, Gollini, Ostigard, Demme, Lindstrom, Zerbin, Gaetano.

CT: Mazzarri

CAMBI DI SISTEMA: dal 22' st 3-4-3

AMMONITI: Kvaratskhelia per fallo, Juan Jesus per fallo, Oostigard per proteste fuori dal campo, Osimhen per fallo

ESPULSI: nessuno

 
Arbitraggio: principale Orsato, assistenti Peretti-Perrotti, IV Uomo Marcenaro, VAR Di Paolo, AVAR Paganessi

Note: spettatori 41.400 (2.099 ospiti), incasso non comunicato; cielo stellato, terreno in buone condizioni; tiri 11-13, falli 11-12, fuorigioco 2-2, corner 3-6, recupero 1' pt-6' st


📍TORINO

L'ANALISI Di Gianluca Scanu



Quando il gatto non c'è, i topi ballano, dice un famoso detto. Quando invece il gatto, anzi, il Gatti c'è non balla più nessuno tra gli avversari. Dopo Monza il difensore si ripete e sentenzia la vittoria della Juventus che, ancora una volta, è capolista per una notte.

Allegri gioca come sa e festeggia, battendo il suo eterno rivale Mazzarri che, dal canto suo, paga troppi errori d'imprecisione in attacco (soprattutto di Kvaratskhelia) e il peccato mortale in difesa commesso dai suoi in occasione del golden gol. L'ironia della sorte è che il Napoli ha costruito gioco nel primo tempo, pur avendo pagato fretta di concludere e tensione nel possesso palla, coi bianconeri che hanno prevalentemente giocato in contropiede. Ma la furbizia di Allegri è stata superiore, come al solito, e quel gol (il cui pari risposta di Osimhen è stato negato da un fuorigioco netto) come molti altri (Monza docet) decide match e sorti momentanee della vetta del campionato.


Chi torna e chi fa il gioco. Allegri conferma lo schema dei suoi, vedendo ritornare in difesa Danilo e Locatelli titolare in mediana. In attacco non cambia nulla, spazio alla coppia Chiesa-Vlahovic, centrocampo che vede Cambiaso e Kostic sulle corsie, Rabiot e McKennie accanto all'ex Milan a manovrare. Mazzarri gioca offensivo col 4-3-3, con Natan a sinistra in difesa (dall'altra parte agisce di Lorenzo) e la coppia JJ-Rrahmani al centro. Spazio a centrocampo a Zielinski per innescare il tridente Politano-Osimhen-Kvaratskhelia, e si parte. Il Napoli costruisce gioco, e già al 9' va vicino al gol del vantaggio con un tiro-cross di Politano da pochi passi. Giusto per capire quanto i partenopei partano forte e costruiscano mentre i bianconeri giocano di contropiede e ripartono. Se da una parte Cambiaso e Rabiot mancano due occasioni buone, dall'altra Mazzarri vede in Politano e Di Lorenzo presidiano bene il settore destro e spaventano Szczesny al 38' su calcio piazzato.

BIG FISCH. Manuel Fischnaller, 32 anni, si porta a quota 6 gol con un'altra doppietta

Sprechi assassini. Se l'ex Inter e il capitàno della nostra nazionale fanno bene, altrettanto non si può dire di Kvaratskhelia, che spreca tantissimo, soprattutto al 27' quando spara alle stelle un pallonetto su buon suggerimento di Osimhen. Sbaglio di cui avrà da pentirsene nel secondo tempo: la Juve sfodera gli artigli come da copione "allegriano", e già al 3' va vicino al gol con Vlahovic, su taglio orizzontale di McKennie, palo e offside dell'americano.

Palo e offiside che, appunto, non aiutano il Napoli poco dopo: McKennie avvia per Cambiaso, cross mancino per Gatti che batte Rrahmani e di testa spiazza Meret. 1-0, tutto da rifare per Mazzarri e compagni.

 

Vedi anche

▶️LA MOVIOLA

▶️LE PAGELLE

▶️LE STATISTICHE

 

Difesa allegriana. Come da copione "allegriano", la Juventus da qua in poi gioca di difesa, abbassando il baricentro e limitandosi a murare le occasioni partenopee. Al contrario del Napoli che, invece, il baricentro lo alza e riparte dagli scalpitanti Elmas, Zanioli e Raspadori.

Politano, di sinistro poco dopo il gol, e Anguissa al 12' creano buone occasioni, ma la difesa bianconera ha fortuna e riflessi. Allegri può quindi rilassarsi, e tentare di sostituire il suo bomber Vlahovic (affetto da problema muscolare) per Milik.

Neanche l'errore di Szczesny al 25', sul quale Osimhen pareggerebbe (ma c'è offside quanto basta per annullare), fa spaventare i bianconeri: l'area è serrata, al 41' Juan Jesus è l'unico a tentare da dentro, di testa senza trovare la porta, mentre Raspadori è l'unico che al 45' impegna veramente Szczesny, con un tentativo da fuori area che il portiere, però, blocca. E' l'ultima occasione (dopo le entrate di Cajuste e Simeone): Allegri batte ancora Mazzarri, la Juve ritrova successo sul Napoli e vetta in attesa dell'Inter.

 

Supersintesi #rafficagol

PRIMO TEMPO

7' CHANCE PER CAMBIASO (SPRECATA)

Ripartenza dell'ex Genoa, conclusione sul fil di palo che finisce abbondantemente a lato

9' CROSS SFORTUNATO NAPOLI

Cross rasoterra di Politano, che diventa un destro a giro, da fuori area, pallone sul fondo

19' DOPPIA OCCASIONE JUVE

Rigore in movimento solitario di Vlahovic, campanile di testa di Juan Jesus, sul tap-in McKennie in rovesciata alto oltre la traversa

28' KVARA, SERATA NO

Scatto del georgiano, che davanti a Szczesny spedisce alto da ottima posizione

39' FLIPPER PERICOLOSO, JUVE

Punizione, scambio Bremer-Gatti debole, Di Lorenzo recupera e penetra in area. Da sinistra tiro ravvicinato, Szczesny respinge

SECONDO TEMPO

1' PALO VLAHOVIC... IN OFFSIDE

McKennie imbecca il serbo, che coglie solo palo. C'era però offside dell'americano in partenza

6' JUVE IN VANTAGGIO! GOL GATTI

Cross a rientrare di Cambiaso da destra, fronte dell'ex Frosinone che batte Rrhamani e Meret per l'1-0

21' OCCASIONE RADDOPPIO JUVE

Tiro a giro di Chiesa, fuori di poco

25' GOL ANNULLATO OSIMHEN, E' OFFSIDE

Szczesny rilancia a Politano ed esce a vuoto, Osimhen intercetta il pallone scodellato dall'ex Inter e pareggia con pallonetto, c'è però offside dell'assist-man, sempre 1-0

41' DOPPIA OCCASIONE NAPOLI

Prima Di Lorenzo si fa spazio in area e tira di sinistro, esterno della rete, poi Raspadori dal limite scaglia un destro potente, pallone alto di poco
13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page