top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Inter, Zhang smentisce la cessione: "Voci false, vogliamo continuare a vincere"

#SERIEATIM INTER

L'urlo del patron nerazzurro al GP di Cina: "Sono fiero di tutti, Inzaghi un dono. Lautaro? E' diventato un vincente"

MILANO

Di Gianluca Scanu



Un urlo di carica in vista del derby non arriva né dai giocatori, né dal ct: direttamente dal GP di Shangai Steven Zhang, presidente dell’Inter, respinge con fermezza le voci che parlano di una possibile cessione del club. A Sky Sport Zhang, ospite della tappa di Formula 1 di Zhonghua minguo, chiarisce che tali dicerie sono infondate e non corrispondono alla realtà. Sottolinea il suo orgoglio per i risultati raggiunti dalla squadra e ribadisce l’intenzione di proseguire il cammino intrapreso, mirando a nuove vittorie e successi.


Il bilancio. "Abbiamo vinto 6 trofei e il fatto che siamo vicini al settimo trofeo, la seconda stella per il club, è qualcosa che aggiunge tanto al lascito dell'Inter. Finché sarò presidente posso dire che continueremo a lottare e a vincere", dichiara il patron nerazzurro, mostrando soddisfazione per aver riportato i nerazzurri alla vittoria. Quella vittoria che mancava dai tempi del triplete, di cui bisogna esser felici: "Devo dire che quest'anno sono molto fiero di tutti i membri della squadra e come presidente non potrei essere più soddisfatto"

 

Il bilancio di Zhang all'Inter

Scudetti: 1 (2020-2021)

Coppa Italia: 2 (2021-2022, 2022-2023)

Supercoppa Italiana: 3 (2022, 2023, 2024)


 

Il futuro dell’Inter. Con un recente passato ricco di trionfi, tra cui sei trofei vinti e la prospettiva di aggiudicarsi il settimo, ovvero la seconda stella per il club, Zhang esprime la sua fiducia nel futuro dell’Inter. "La mentalità vincente non è mai stata così alta", afferma, e questo spirito si riflette nell’impegno e nella determinazione di tutti i membri del club. L’obiettivo è chiaro: continuare a competere ai massimi livelli in Italia e in Europa, e per farlo non può certo mancare un bomber là davanti. Un bomber come Lautaro: "L'abbiamo visto crescere, è diventato un vincente". Quindi, un ct outsider come Simone Inzaghi, outsider come Spalletti lo scorso anno al Napoli: "Poter lavorare con un allenatore come Inzaghi, da presidente, dà calma e fiducia. Nessun dubbio: continueremo insieme"

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page