top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Milan, il sogno secondo posto sfuma! L'Atalanta ferma i rossoneri a San Siro, un rigore contestatissimo risponde a Leao

#SERIEATIM MILAN-ATALANTA

Il portoghese torna al gol, dopo un'astinenza che durava da ottobre, ma i rossoneri non tornano alla vittoria: troppe occasioni perse, l'Atalanta coglie il pari con un rigore contestato dalla panchina del Diavolo




MILAN 1

ATALANTA 1

Gol: 3' pt Leao (MIL), 42' pt Koopmeiners (ATA(rig))
 

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi (dal 12' st Calabria), Gabbia, Thiaw, Hernandez; Adli, Bennacer (dal 34' st Musah); Pulisic (dal 43' st Okafor), Loftus-Cheek, Leao; Giroud.

PANCHINA: Sportiello, Mirante, Kalulu, Kjaer, Jimenez, Reijnders, Chukwueze, Terracciano

CT: Pioli

AMMONITI: Leao per fallo, Pioli per proteste

ESPULSI: nessuno

CAMBI DI SISTEMA: dal 35' st 4-4-2

 

ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Scalvini (dal 43' st Toloi), Djimsiti, Kolasinac; Holm (dal 1' st Zappacosta), De Roon, Ederson, Ruggeri (dal 34' st Hien); Koopmeiners; De Ketelaere (dal 1' st Lookman), Miranchuk (dal 18' st Scamacca).

PANCHINA: Musso, Rossi, Palomino, Bakker, Hateboer, Pasalic, Adopo, Touré

CT: Gasperini

AMMONITI: De Roon per condotta scorretta, Holm per fallo, Lookman per fallo, Ederson per intervento in ritardo

ESPULSI: nessuno

CAMBI DI SISTEMA: nessuno

 

Arbitraggio: principale Orsato (Schio), assistenti Costanzo-Passeri, IV uomo Giua, VAR Irrati, AVAR Piccinini

Note: 71.264 spettatori, incasso pari a 2.533.307,60€; cielo nuvoloso, terreno in discrete condizioni; tiri 20-8, falli 12-16, offside 0-1, corner 5-3, recupero 4' pt-5' st


📍MILANO

L'ANALISI Di Gianluca Scanu



A San Siro, alla fine, hanno vinto i rimpianti e le polemiche. Nè Milan, nè Atalanta, che si fermano sull'1-1 in una partita nel complesso dominata dai rossoneri, ma in cui ha giocato ruolo chiave il portiere orobico Carnesecchi con interventi decisivi. Non è bastato il ritorno al gol del portoghese Leao, non è bastata dall'altra parte l'imprevedibilità di Lookman, il pari scontenta in qualche modo tutt'e due sul piano della classifica: per l'Atalanta sono due punti persi nella corsa all'Europa, per il Milan, a parte che potrebbe già essere svanito il sogno scudetto, ma fallisce anche la corsa al secondo posto, visto che la diretta rivale sabauda è uscita dalla crisi, scappando a +4.


Leao contro tutti. Pioli si fida del portoghese, e lo conferma in attacco dopo la vittoria in Europa League col Rennes di giovedì scorso, preferendolo a Jovic e inserendolo nel tridente d'attacco cui agiscono anche Pulisic e Loftus-Cheek. Tutti dietro a Giroud, ovvio, e innescati da un centrocampo costituito dalla coppia di ali Adli-Bennacer. Poker difensivo classico, costituito da Florenzi, Gabbia, Thiaw e Bennacer, mentre Gasperini conferma quasi tutto il suo 11 titolare, inserendo solo il giovane Ruggieri a centrocampo e preferendo Miranchuk a Lookman in attacco, accanto a De Keteleare (ex di serata) e a Koopmeiners.

Il protagonista è proprio il portoghese, che ci mette 3' per far capire che è tornato: doppiato da Holm e Scalvini, si allarga sulla sinistra, salta entrambi i difensori e scaglia il pallone sotto l'incrocio dei pali con un gol che vale il prezzo del biglietto. E' solo l'inizio: la sorgente di gioco del Milan è lui, e lo dimostra all'11', quando avvia l'azione del possibile 2-0: controllo da fuoriclasse per Adli, imbucata per Bennacer che, per pochi centimetri, non anticipa Carnesecchi in uscita.

 

La moviola

Direzione piuttosto discreta da parte dell'arbitro Orsato di Schio: al 36' cross di Loftus-Cheek, Holm tocca d i braccio, Leao chiede scatenato il rigore. Il tocco c'è, ma il braccio è attaccato al corpo, azione regolare.

Al minuto 39 assegnato rigore all'Atalanta: Giroud colpisce con una pedata Holm, il quale si tocca il volto, ma in realtà il transalpino lo colpisce sul petto. Colpo che comunque c'è, rigore giusto, nonostante la contestazione da parte del catino rossonero.

Al 3' di recupero sgambetto di Holm su Leao, il giocatore dell'Atalanta si becca giallo, giusto, ma lo prende anche Leao, il quale tuttavia non aveva nemmeno protestato.

Al 10' del secondo tempo intervento falloso di Lookman su Florenzi: intervento netto, così come il giallo comminato per proteste.

Da rivedere al 23' un rigore non concesso al Milan: spinta di Ederson su Pulisic, per Orsato non ci sarebbe nulla

 

Pareggio Atalanta. L'Atalanta, comunque, prova a reagire al 12', ma né De Roon né Holm riescono a impensierire Maignan, così come nemmeno Koopmeiners al 17', di destro su assist di De Ketelaere deviato da Adli. Il Milan continua a tenere il possesso, cerca lo spazio giusto, ma non ottiene grandi occasioni. Almeno fino al 33', quando Leao, protagonista di serata, in un minuto sforna un tiro, con una girata di prestigio, e un assist a Loftus-Cheek che però esso non sfrutta.

Attenzione, però, perché ai rossoneri è sufficiente perdere un pallone che la Dea si procura un rigore: è il 42', Koopmeiners lancia Holm sulla destra, Theo Hernandez chiude in scivolata. Polemiche al 42', quando il VAR richiama Orsato per un fallo di Giroud su Holm, questi dopo la consultazione propende per il calcio di rigore. San Siro fischia, Pioli non è d'accordo e si becca giallo per le proteste, ma non c'è niente da fare: Koopmeiners calcia centrale e batte Maignan, 1-1.


Possesso Milan. Un cambio per parte nella ripresa: dentro Calabria per il deludente Florenzi, nella Dea spazio a Lookman e Zappacosta. Il Milan, rinforzato dall'ingresso del capitano, gestisce meglio e tiene il baricentro alto. Tra il 14' e il 16' due occasioni, la prima centrale di Loftus-Cheek bloccata da Carnesecchi, il seconda per il capitano neoentrato, respinta in tuffo dal portiere ex Cremonese. Sulla fascia di sinistra dell'attacco si riaccende anche Leao, che al 24' sforna due assist per Loftus e Pulisic, ma essi non lo sfruttano a dovere e perdono l'occasione. Il portoghese impensierisce Carnesecchi al 35', con una botta dal limite, sul quale tap-in Giroud controlla e calcia a porta vuota, ci pensa Zappacosta a evitare il 2-1. I rossoneri ora si sbilanciano in avanti, tenendo baricentro molto alto e passando allo schema offensivo 4-4-2.

Schema che cambia grazie agli ingressi di Musah e Okafor, con Gasp che risponde concedendo spazio a Hien, Toloi e Scamacca. Il risultato però non cambia: finisce 1-1, tra una piccola gioia per l'Atalanta e le polemiche dei rossoneri.

 

Supersintesi #rafficagol

PRIMO TEMPO

3' MILAN IN VANTAGGIO, GOL LEAO

Il portoghese fa tutto da solo: si allarga sulla sinistra, supera Holm e Scalvini, destro a giro da posizione defilata che finisce sotto all'incrocio dei pali

11' BEL GIRO PALLA ROSSONERO

Leao controlla alla grande il pallone, tocco per Adli, imbucata per l'inserimento di Bennacer, di poco Carnesecchi lo respinge in uscita

12' REAZIONE ATALANTA

Prima tiro di De Roon, poi botta di Holm: Gabbia e Maignan chiudono l'azione offensiva

33' LEAO SHOW

Il portoghese prima effettua una girata da fuoriclasse, poi tocca in diagonale per Loftus Cheek, il quale però non concretizza

42' RIGORE PER L'ATALANTA

Pedata di Giroud su Holm, dopo il consulto del VAR Orsato comanda la trasformazione per gli orobici

42' KOOPMEINERS NON SBAGLIA, 1-1

L'olandese calcia freddamente e centrale, pareggia l'Atalanta

SECONDO TEMPO

10' AMMONIZIONE ATALANTA

Spinta di Lookman su Florenzi: giallo per lui

14' OCCASIONE MILAN

Combinazione Pulisic-Loftus Cheek: l'inglese entra in area, destro centrale, blocca Carnesecchi

16' ANCORA MILAN, ANCORA CARNESECCHI

Azione di grupo che libera Calabria in area, il capitano rossonero si accentra e tira di mancino, Carnesecchi respinge in tuffo

24' PALO PULISIC

Traversone col contagiri di Leao per Pulisic, l'americano controlla e scaglia un tiro a giro, pallone che sfiora il palo e finisce fuori

35' BRIVIDO ATALANTA

Sinistro di Leao, respinge Carnesecchi, Giroud sul tap-in calcia in porta a Carnesecchi battuto, Zappacosta salva quasi sulla linea

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page