top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

MotoGP, Bagnaia in testa senza vincere: Rins trionfa, Quartararo cade, Pecco capolista

MOTOGP


Trionfa la Suzuki, in Australia, davanti a Marquez e Bagnaia: Pecco, tuttavia batte Quartararo (che cade) e va in testa alla classifica


VENTNOR


In tanti lo desideravano, e a Ventnor è successo. Bagnaia si è insediato al primo posto della classifica generale, superando il rivale Quartararo che, da par suo, paga la caduta pesantissima al 10° giro, curva 2, ghiaia. Seppur non abbia vinto la tappa, il piemontese scalza il campione francese, ma il GP di Ventnor è stato un susseguirsi di emozioni e sorprese: Rins vince, Marquez si ritrova e arriva secondo, Bezzecchi conquista un bellissimo quarto posto, seguito da Bastianini e Marini. E occhio: con ancora due tappe da gustare, tutto può ancora succedere.


La gara

In una delle ultime gare del Motomondiale con la Suzuki, Rins cerca di lasciare un'ottima impronta: partito decimo, va di sorpasso in sorpasso, fino alla lotta di testa che lo premia a un giro dal termine: è decisiva la stoccata su Bagnaia, nonché la volee su Marc Marquez, strepitosa e che darà ancor più rimpianto alla Suzuki per l'anno a venire.

Una gara ben gestita, dall'inizio alla fine, che rispecchia i valori della moto campione per la parte costruttori nel 2020; non si può dire lo stesso di Fabio Quartararo, il quale cade clamorosamente dopo 10 minuti e si fa superare da Bagnaia stesso, sia in gara che in classifica generale. La causa della caduta? Un doppio errore inspiegabile, clamoroso, che prima al quinto giro va largo, poi, al decimo, perde il controllo della sua moto e si fa scalzare definitivamente dal trono.


MOMENTI DECISIVI













1 LA CADUTA DAL TRONO: è il decimo giro, quando Quartararo perde il controllo della sua M1, cade e pone fine al suo regno in classifica

2 L'INSEDIAMENTO DI RINS


Altri risultati

Giù dal podio, ecco Marzo Bezzecchi ottenere un delizioso 4° posto, precedendo il redivivo Bastianini, Marini e Martìn, il quale con la pole ha solo illuso, concludendo 7°. In pole anche Brad Binder, ko invece anche Miller e Brad Binder, che si rendono loro malgrado protagonisti di un pesante incidente, e Morbidelli, ko a 8 giri dal termine. Tutto ancora aperto: domenica si decide il destino definitivo.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page