top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Napoli-Milan, le pagelle: portieri alla grande, Giroud ancora decisivo, male Kvarastkhelia


LE PAGELLE


Di Gianluca Scanu


NAPOLI 5

Braccino evidente, troppo teso, prevedibile e fragile, a tal punto che Pioli intuisce e non solo gli piazza un bunker difficilmente ossidabile, ma gli fa pagare a caro prezzo gli errori d'impostazione

IL MIGLIORE

VICTOR OSIMHEN 6,5

Bentornato, Vic. Il talismano ha funzionato solo in parte, troppo tardi, ha avuto la sfortuna di controllare di braccio, e più tardi la fortuna di lasciare in eredità un gol ricordo in questo ottimo percorso partenopeo in Champions

IL PEGGIORE

IRVING LOZANO 4

Subentrato al dolorante Mario Rui, l'unica cosa buona che fa è tentare di procurarsi un rigore, subendo un dubbio fallo da Leao. Il resto? Errori su errori, tra cui uno in disimpegno che propizia l'1-0 rossonero

IL CT

LUCIANO SPALLETTI 5,5

D'accordo, la fortuna non è stata dalla sua parte, ha dovuto sostituire il buon Politano con il deludente Lozano, ma ha sbagliato notevolmente approccio: schema troppo d'attacco, macchinosità e soprattutto baricentro troppo alto

 

ALEX MERET 6

Bene nel primo tempo, partita a due facce: da una parte para il rigore di Giroud e salva il risultato, ma dall'altra apre la porta al connazionale, compromettendo la qualificazione. Nel secondo tempo non deve impensierirsi tanto

GIOVANNI DI LORENZO 6

Un'altra delle poche note positive della serata: molte iniziative, ruolo di assist-man ben svolto, anche se non è servito più di tanto, pur con un'ammonizione dubbia

AMIR RRAHMANI 5

Un fantasma in campo, non è faraonico come a inizio stagione, l'unica cosa per cui si fa notare è l'uscita al 29' del secondo tempo per infortunio

(dal 29' st Oostigard 5,5)

JUAN JESUS 5,5

Per lui un ritorno al passato: lento, macchinoso, solo nel finale raddrizzata una partita sottotono con qualche cross interessante. I tifosi dell'Inter, penso, se lo ricorderanno bene, rivedendolo in questo match

MARIO RUI 4,5

Come Rrahmani, l'unica cosa buona che ha fatto in tutto il match è uscire, anche se comprendiamo la motivazione riconducibile all'infortunio. Ma rispetto al kosovaro, è stato ben peggio di un fantasma: un assassino che per poco, causando il rigore al 21', non dava la mazzata definitiva alla sua squadra

(dal 34' pt Olivera 5)

TANGUY NDOMBELE' 5,5

Tanta iniziativa, quanta imprecisione: nessuna penetrazione, molti tiri, tutti finiti miserabilmente a lato. La fretta è una cattiva consigliera, ma lui forse non lo sa

(dal 18' st Elmas 5,5)

STANISLAV LOBOTKA 5

Poco e nulla mostrato in questo match: molto individualista, due tentativi frettolosi che Tonali ed Hernandez respingono facilmente

PIOTR ZIELINSKI 5

Un'azione degna di nota al 27' quando intercetta di prima un cross di Di Lorenzo, facendosi parare da Maignan. Il resto solo vuoto su vuoto

(dal 18' st Raspadori 6)

MATTEO POLITANO 6

Finché è stato in campo, ha messo spirito d'iniziativa. Poi, un grave infortunio che lo costringe alle stampelle: notte buia per lui. Si spera torni in campo il prima possibile

KVICHA KVARATSKHELIA 4,5

Per quel che solitamente ci mostra, per la fiducia data, la prestazione è ben al di sotto della sufficienza. Tra i tanti errori, pesa pazzescamente quello su rigore, come a Francoforte così qua: più che una risorsa, un giocatore che deve ancora crescere

 

MILAN 7

Quanto serve l'esperienza. Il Milan lo ha insegnato cinicamente, vincendo la partita con gli ingredienti migliori: bunker difensivo, velocità nella manovra d'attacco, riflessi nel cogliere le occasioni e nel salvare quando necessario

IL MIGLIORE

RAFAEL LEAO 7,5

Manca solo il gol, al portoghese, per confermare un 8 in una serata storica: l'uomo chiave è lui, in attacco, e conta parecchio, specie se consideriamo che il gol è arrivato con una sua iniziativa e contropiede

IL PEGGIORE

DAVIDE CALABRIA 5,5

In post-partita, a SKY Sport, ha dichiarato di sognare la coppa dalle grandi orecchie. Ma sarebbe bene che la sogni nel suo letto, durante il riposo, e non in campo: il meno incisivo del bunker di Pioli, si perde molti giocatori nel secondo tempo, molto nervosismo

IL CT

STEFANO PIOLI 7

Preparazione fenomenale: schema equilibrato, dosato bene l'attacco, redini tenute nel secondo tempo di fronte alle occasioni partenopee

 

MIKE MAIGNAN 7

Se è portiere titolare di quella Nazionale Francese che per poco non ha vinto il Mondiale, un motivo ci sarà. Serata per lui fenomenale, meritata, e con fiducia ripagata anzichenò: come Buffon, ha parato l'impossibile, ma su tutti il rigore dell'1-1 di Kvaratskhelia. Vabbè, il gol di Osimhen glielo concediamo, a tempo scaduto dopo una gran partita...

THEO HERNANDEZ 6,5

Non c'è dubbio, è uno dei migliori terzini al mondo, anche se a Napoli gioca come esterno nella difesa a 4.

in aggiornamento

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page