top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Olbia contro Torres, Ragatzu contro Mastinu, tutti per la testa della classifica in Serie C

ITADERBY

Reduci di due vittorie, le due sarde della Serie C oggi finalmente si affrontano: primo momento della verità della stagione, tra misure di sicurezza e capocannonieri


I due attuali MVP del campionato di Serie C, Gigi (a sinistra) e Daniele Ragatzu (a destra), i due capocannonieri del campionato (centotrentuno)


📍OLBIA

Di Gianluca Scanu



Un pass per il primo posto in Serie C, anche se probabilmente solo per una giornata. E' questa la posta in palio per Olbia e Torres, attualmente dominatrici del girone B, che dopo tanta attesa stasera si affronteranno per il primo match point della stagione, il primo di tanti scontri diretti e un nuovo capitolo di rivalità.

Non c'è che dire, complice anche la pessima gestione dei rossoblù, gli olbiesi hanno avuto la meglio nella scorsa stagione, per non dire il comando assoluto. La Torres, salvatasi, come ha già fatto con i cugini del Latte Dolce nel 2021-22 (storia simile l'anno prima, ndr) cerca ora la vendetta contro gli acerrimi rivali galluresi.

Come in una lotta medievale, le duellanti si presentano con i loro simboli al top: all'Olbia Ragatzu, alla Torres il ritornato Mastinu, reduci di 3 e 2 gol in questa sfida. Sarà partita vera, a tutti gli effetti, sia in campo che fuori, dato che essendo derby non correrà amicizia tra i supporter delle rivali, motivo per cui son state prese serie misure di sicurezza. Ma quel che importa, lo vedremo in campo, fin dalle formazioni.


Capitani e torri. Ovviamente, non possono mancare i due simboli, i due capitani: coloro che, al loro esordio, hanno segnato su calcio da fermo, coloro che nella seconda giornata hanno risparmiato le forze per il big match. E' proprio il caso di Ragatzu, reduce di un gol su rigore e un assist a Bellodi per un gol vittoria, nonché di un Scotto che ha già in cassaforte un gol e un regalo (su rigore) a Diakite.

9 e 10, come Ronaldo e Del Piero nel 1998, per quello che si preannuncia come "il derby di Sardegna": essi saranno aiutati dalla costruzione dal basso dei loro muri Bellodi e Idda, il quale non è certo una sorpresa, ma uno che sa costruire gioco dal basso e sa come giocare gli uno contro uno, nonché come guidare mentalmente i compagni.

 

Focus

I DUE PERSONAGGI AI RAGGI X

DANIELE RAGATZU
Squadra: Olbia
Età: 32 anni
Altezza: 1,72 m
Gol totali: 328
Gol all'Olbia: 205
Fascia predefinita: centrocampo-destra
Distanza media tiro: 16,3 m
GIGI SCOTTO
Squadra: Torres
Età: 33 anni
Altezza: 1,78 m
Gol totali: 133
Gol all'Olbia: 78
Fascia predefinita: centrocampo
Distanza media tiro: 9,55 m
 

Qualità. Tensione presente, poi, in un derby come questo. E si sa, la tensione gioca spesso brutti scherzi, ma non lo fa a Olbia e Torres, le quali puntano sui loro registi Zanchetta e Giorico, i migliori gestori del pallone e tuttofare all'evenienza.

Non lo sa l'ex Mastinu, nemmeno Biancu, i 21 di qualità che dovranno ispirare il gioco offensivo, anche se il rientrante rossoblù ha ancora da recuperare il suo stato di forma in quanto non ha svolto appieno la preparazione coi compagni e quindi deve calarsi nel gioco di Greco.

Discorso a parte, invece, per Biancu, che pur risentendo del gioco veloce contro la Vis Pesaro, ha mostrato di essere in grado di accendersi e regalare giocate da Champions League, come contro il Cesena.

 

Clic

I PRECEDENTI

1942-1943 Prima Divisione Sardegna Olbia-Torres 1-1
1974 Coppa Italia Torres-Olbia 5-1 (rigore a due tocchi dei gemelli Piga)
1993 Serie C2 Olbia-Torres 1-0 (Greco (rig.))
2007-2008 Serie C2 Torres-Olbia 2-0 (Frau x2)
2007-2008 Serie C2 Olbia-Torres 2-0 (Palumbo x2)
2011-2012 Eccellenza Sardegna Torres-Olbia 2-0 (Giorico x2)
2016 Playoff Serie D Torres-Olbia 0-1 (Mastinu)
2022-2023 Coppa Italia Serie C Olbia-Torres 2-1
2022-2023 Serie C Torres-Olbia 1-1 (Gianola, Ragatzu)
2022-2023 Serie C Olbia-Torres 3-1 (Gianola, Ragatzu x2, Nanni)
 


Baby arieti. Non tutti, ovvio. Risulta, in questo reparto, solo il classe 2001 Ruocco, che paragonato all'esperto Dessena (1987-) non avrebbe eguali. Eppure, aiutato da capitan Scotto, Fischnaller e la roccia Diakite, ha dimostrato di essere uno dei punti di riferimento per la Torres del futuro, con un gol pazzesco a Recanati e un'ottima partita in casa col Rimini.

Gli arieti sono quindi il francese reduce di doppietta e uno storico nemico dei rossoblù qual'è Nanni. Dalla sfida con l'Albalonga del 20 febbraio 2022 al derby della scorsa stagione, Nanni ha sempre umiliato i rossoblù con gol imparabili, ma non è da escludere che tra le Torres che lo affrontarono in quelle occasioni e l'attuale qualcosa è cambiato. Spetterà anche a Diakite, oggi idolo quanto in passato contestato, farlo capire. Ore 20:45, la prova di tutti.



16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page