top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Pazza MotoGP in Austria: Bagnaia alla terza vittoria consecutiva, Bastianini crolla dopo 8 giri


A discapito del pronostico delle qualifiche, il romagnolo crolla dopo 8 giri; Bagnaia domina e batte Quartararo in un finale al cardiopalma


SPIELBERG


La domenica di MotoGP doveva essere all'insegna della Ducati, e in qualche modo lo è stata. Non c'è stato, però, il tanto atteso triplete: il pronostico post qualifiche è andato a farsi benedire nel giro di 8 lap, con Bastianini che ha ceduto in una maniera che ci ricorda i recenti incidenti di Leclerc in Formula 1. A tenere alto l'onore della Ducati, nonché a tentare l'assalto in classifica generale a Quartararo, ci pensa Bagnaia, che domina e contiene l'assalto in rimonta proprio del francese nel finale. Il gap in classifica generale tra i 2, ora, è di 44 punti. Continuando così, l'impresa si può compiere.


E sono tre

Come già detto, infatti, il pilota del Team Gresini è stato costretto al ritiro dopo pochi giri a causa di un problema tecnico occorso alla Desmosedici. Tanto quanto basta per lasciare la pista: è l'ottavo giro, e ogni premessa nata dopo la spettacolare qualifica va a farsi benedire. A dominare, quindi, è Pecco Bagnaia, per il terzo weekend consecutivo; nulla può scalzare il sabaudo dalla prima posizione, nemmeno un Quartararo agguerrito che, partendo dalla quinta posizione, rimonta in sequenza Marquez, Mir e il Ducati Miller. Infine, agli ultimi lap, ci tenta con il nostro corridore, che però ci mette grinta e riesce a soffiargli vittoria e pure 4 punti in classifica generale. Insomma, terzo successo di fila che vale oro.


Le nostre pagelle

IL MIGLIORE: FRANCESCO BAGNAIA 8,5

Tre vittorie di fila, beh, non è da tutti. Bagnaia, con la sua tenacia e la sua grinta ci è riuscito, donando anche uno spettacolo (sportivo) nel finale. LA SORPRESA /1: FABIO QUARTARARO 7,5 Bella la rimonta, ma un po' troppo tardiva per compiere il sorpasso definitivo a Pecco. Almeno il primato in generale è confermato LA SORPRESA /2: LUCA MARINI 7 Partito in fondo alla fila, va oltre le più rosee previsioni e conquista un quarto posto. Niente male. IL PEGGIORE: FABIO BASTIANINI 5 Non tutta colpa sua, l'uscita di scena, ma fin lì una gara deludente e "giocata" al dì sotto della aspettative. Pronostico andato a farsi benedire in una giornataccia per il romagnolo


Il resto

Con Quartararo che deve accontentarsi della seconda piazza, il terzo posto va a Jack Miller, altro che porta punti e onore alla Ducati; giù, di pochissimo, arriva quarto Luca Marini, andato ben oltre le previsioni dopo la partenza dal fondo della fila, seguito da Zarco, Aleix Espargarò, Binder, Rins, Bezzecchi e Martìn. Centrano la zona punti un'altra rivelazione come Di Giannantonio, che batte Oliveira e Marquez (Alex), mentre si ritrova Dovizioso, che esce dalle secche della crisi e conclude quindicesimo. Male Pol Espargarò, crollato anzitempo, e assieme a Bastianini costretti al ritiro Mir (caduto subito), Morbidelli, Binder e Nagakami

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page