top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Sì, l'Italia del MotoGP in Austria c'è! Bastianini in pole, Bagnaia secondo



Prima pole in "Serie A" (top class) per il romagnolo, secondo posto e prima fila per Pecco, Quartararo in seconda fila


SPIELBERG


La prima volta non si scorda mai. Bastianini, per la prima volta (appunto) conquista la Pole Position alle qualifiche dell'imminente GP d'Austria, precedendo il compagno Bagnaia di pochi secondi e Miller. Un "podio" Ducati e non solo, la rossa macchia un po' anche la seconda fila, con Martin che batte Quartararo e Zarco, mentre Espargarò arriva nono e dovrà partire addirittura dalla terza fila. Una pole bestiale, quella del romagnolo, che vuole assolutamente conquistare la sella ufficiale della Ducati per la prossima stagione. Sapremo a giochi fatti se il romagnolo avrà raggiunto quest'obiettivo, ma intanto ha conquistato la scena del Red Bull Ring, e vedremo se sarà utile, domani per la vittoria della tappa.


La corsa

Un test dominato, nonostante gli attacchi di Pecco e Miller, che si conclude in 1:28'772 e che è importantissima per il romagnolo. Infatti, in caso di vittoria, c'è la possibilità di ricucire il gap con il capolista Quartararo, e come dimostrato in questa qualifica, la possibilità c'è. Peraltro, in una pista nuova, con una chicane rivoluzionata in curva 2, si compie la prima pole della sua carriera, che gli permette di partire davanti a tutti e portare onore alla Ducati. Tale compito, però, è spettato e spetterà (si spera) anche domani a Bagnaia e Miller, rispettivamente secondo e terzo.


Parla il vincitore

​"Sono contento, abbiamo messo in pista un buon ritmo sin da subito e con la soft sono veloce. È stato un buon inizio, la chicane è molto divertente anche se ieri passeggiando sembrava molto lenta e noiosa. Domani per stare nei 10 devo togliere qualche decimo al tempo perché le Ducati sono in forma e anche Quartararo lo è", ha detto il pilota del team Gresini"


Il resto

Giù dal podio, ben distanti dal trio di testa, arriva Martìn ad aprire la seconda fila, costringendo Zarco, stringendolo a "sandwich", al sesto posto, superato anche da un deludente Quartararo che non va oltre il quinto posto. Più deludente, però, è stato Espargarò, che partità dalla terza fila, dietro a Vinales e Mir; completano quindi il quadro Di Giannantonio, Rins e Binder. Più giù, quindi, troviamo Marini, Nagakami, Pol Espargarò, Morbidelli, Oliveira, Bradl, nonchè un trio italiano deludente qual'è quello costituito da Dovizioso, Bezzecchi e Savadori.


Così a Spielberg, ore 14:00

FILA 1

1. BASTIANINI (1:28'722) 2. BAGNAIA (+0'024) 3. MILLER (+0'019) FILA 2

4. MARTIN 5. QUARTARARO 6. ZARCO

FILA 3

7. VINALES 8. MIR 9. ESPARGARO

FILA 4

10. DI GIANNANTONIO 11. RINS 12. BINDER

FILA 5

13. MARINI 14. NAGAKAMI 15. ESPARGARO'

FILA 6

16. MORBIDELLI 17. OLIVEIRA 18. BRADL

FILA 7

19. DOVIZIOSO 20. BEZZECCHI 21. SAVADORI

CIRCUITO Red Bull Ring, Spielberg TV Sky Sport Uno (diretta) TV8 (differita alle 17:00) INTERNET www.tribunasprint.it







3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page