top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Sinner insaziabile: battuto Tsitsipas a Rotterdam, vendetta per il nostro tennista

Vendetta per il piemontese, fresco del trionfo di Montpellier, che passa agevolmente gli ottavi di finale contro il campione greco: ai quarti ci sarà Wawrinka


STEFANOS TSITSIPAS 0

JANNIK SINNER 2

Primo set: 3-6
Secondo set: 4-6
Tie break: 0

ROTTERDAM

Di Gianluca Scanu



Jannik, questo è il tuo miglior momento! Nemmeno il tempo di un bicchiere di spumante dopo il trionfo a Montpellier di domenica scorsa che l'altoaltesino compie un'impresa, a suo modo, storica. Battuto uno dei migliori tennisti del momento, e proseguito il percorso iniziato col 2-1 ai set contro Bonzi. 1 ora e 21' di partita, poco insomma, per sbattere fuori colui che occupa la terza piazza del ranking ATP. Un dominio che funge da iniezione di fiducia, sia al tennista stesso, sia a tutti gli appassionati di tennis: nulla è impossibile, nulla è imbattibile. Nemmeno Tsitsipas, e con questo risultato dopo Montpellier ne abbiamo conferma.


Partita (quasi) perfetta. Concentrazione altissima, cuore duro, cinismo: tre ingredienti che hanno permesso all'altoaltesino di dominare il greco favoritissimo, il quale nei primi 2 giochi non trova il movimento vincente per rispondere a un Sinner che, da par suo, non concede nemmeno una palla break, ed in quelle concesse dal suo avversario mette in saccoccia l'89% e il 79% dei punti, rispettivamente con la prima e la seconda. Quando Tsitsipas ha trovato il suo ritmo, Sinner è gia sul 4-2, e si guadagna pure le due palle break citate poc'anzi, trasformandosele nell'ipoteca della vittoria del set. Essa arriva con uno smash a campo praticamente vuoto.


La partita ai raggi X

TSITSIPAS SINNER Ace: 1 3 Doppi falli: 2 0 % 1st service: 52 64 % win 1st service: 69 89 % win 2nd service: 50 75 Break point: 0/0 3/4 Win answer point: 7 26 Win game: 7 12 Win point: 43 63 Win games consecutive: 1 5 Win points consecutive: 4 8 Win points service: 43 63


Tsitsipas irriconoscibile. Non c'è reazione, nel secondo se, da parte del greco, nel secondo set: steccati altri 2 rovesci, ceduta la battuta a 0 in avvio di frazione, e chi più ne ha più ne metta di fronte a un Sinner che allunga la striscia a 5 giochi consecutivi, mettendo a segno anche un parziale da partita di basket, ossia 20 punti a 4. Una cosa in cui si sveglia il greco nel match? Evitare il doppio break, grazie a un ottimo dritto quanto di rimpianto per il 2-1. Solo un'illusione che si spegne al 4° gioco: il nostro tira un passante no-look, rovescio lungolinea del greco che, di pochissimo, finisce fuori. Da lì in poi è tutto facile per Sinner, che spinge e si guadagna un altro break, quello del 6-3 (rovescio lungolinea, vincente, ndr) che apre la porta alla sfida di stasera con Stan Wawrinka.



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page