top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Torres, effe-tto Champions! Big Fisch e Ruocco travolgono il Gubbio, la caccia alla vetta continua

EFFETTO TORRES

Il tirolese maglia 20 segna una doppietta con giocate di alto livello, nel secondo tempo Ruocco segna un gol simile a quello segnato a Pescara, Di Gianni accorcia solo parzialmente. Nel gelo di Sassari la squadra di Greco tiene viva la fiamma della speranza del primo posto

Meritata gioia. Tutta lo staff della Torres al termine del match (LaPresse)




SASSARI TORRES 3

GUBBIO 1

Primo tempo: 2-0

Gol: 8' pt Fischnaller (SST), 8' pt Fischnaller, 39' st Ruocco (SST), 45+1' st Di Gianni (GUB)

 

TORRES (3-4-1-2): Zaccagno; Idda, Antonelli, Dametto; Zecca (dal 37' st Fabriani), Liviero, Mastinu (dal 43' st Nunziatini), Ruocco (dal 42' st Goglino); Giorico (dal 36' st Kujabi), Scotto, Fischnaller.

PANCHINA: Garau, Sanat, Pinna, Siniega, Mandrelli, Lora, Masala, Pelamatti, Menabò, Petriccione.

CT: Greco

AMMONITI: Idda per gioco scorretto, Dametto per fallo

ESPULSI: nessuno

CAMBI DI SISTEMA: nessuno

 

GUBBIO (3-4-2-1): Vettorel; Pirrello (dal 23' st Frey), Signorini, Portanova; Morelli (dall'11' st Corsinelli), Mercati, Casolari (dall'11' st Montevago), Mercadante; Spina (dall'11' st Rosaia), Di Massimo; Udoh (dal 31' st Di Gianni).

PANCHINA: Greco, Dimarco, Brogni.

CT: Braglia

AMMONITI: Portanova per fallo, Casolari per fallo, Montevago per fallo, Frey per fallo

ESPULSI: nessuno

CAMBI DI SISTEMA: dal 12' st 3-5-2

 

Arbitraggio: principale Scarpa, assistenti Tchato-Laghezza, IV Uomo Raineri

Note: spettatori 3733, incasso non comunicato; cielo parzialmente nuvoloso, temperatura pari a 12°C, terreno in buone condizioni; tiri 15-4, falli 17-20, calci d'angolo 5-2, fuorigioco 1-3, recupero 0' pt-4' st

📍SASSARI

L'ANALISI Di Gianluca Scanu (inviato)



Che commento si può fare, alla Torres vista in campo ieri pomeriggio? Io ce l'avrei uno: applausi. Applausi meritati, per il risultato, per il gioco, per i gol, per la grinta di squadra messa in campo da tutti gli 11. Pure un buon Gubbio, che stando a Greco nella conferenza stampa "è una squadra che va rispettata", si è dovuto arrendere allo schiacciasassi rossoblù, guidato da un Fischnaller sempre più determinante e da un Ruocco che la butta dentro come a Pescara.

Poco importano le polemiche per un rigore (comunque netto, le immagini parlano chiaro, come vedremo in moviola) negato a Ruocco, poco importa il gol di Di Gianni che riapre la partita al 91', c'è da festeggiare dopo un match così, ma non troppo: se si vuole continuare la corsa al Cesena, c'è anche da confermarsi, già dalla tappa dell'ex casa del bomber tirolese, ovvero Fermo.

Ma intanto, la domenica sassarese è simbolo di festa, alla quale si uniscono con un applauso anche i tifosi del Gubbio, da sempre gemellati coi sassaresi.


Big Fisch. Partita delle conferme, in particolare delle formazioni: entrambi i ct confermano le rispettive formazioni, l'unica eccezione nella Torres sono i ritorni di Scotto e Zecca, tornati rispettivamente da squalifica e infortunio. Se il capitano, a conti fatti, renderà sotto le aspettative del pubblico, non sarà così il gioco messo in campo dai rossoblù: l'immagine della qualità e del frizzante schema di Greco è quella di Manuel Fischnaller, che archivia i conti dopo 20' con due gol di livello pari a un match di Serie A. Merito dei 5 corner consecutivi dopo una punizione di Scotto, che portano la Torres a maturare palle gol su palle gol, come mostra l'incornata di Zecca al 7' sul quarto dei 5 angoli rossoblù, che finisce alta.

Il gol è solo questione di minuti: il tirolese mostra tutta la sua classe cogliendo un lancio dalla fascia destra di Mastinu, sfoderando un diagonale al volo da posizione defilata che batte sul tempo tutti, Vettorel compreso. Dall'altra parte c'è un Gubbio poco reattivo, stordito e che si affida alle giocate da fuori area dell'ex Olbia Udoh, una sola delle quali riesce a impensierire davvero Zaccagno. Sul ribaltamento di fronte Ruocco contribuisce alle occasioni rossoblù, e se al 12' Mastinu non riesce a sfruttarlo appieno, al 19' ci pensa ancora Fisch, che da sinistra si accentra e ancora al volo sigla il 2-0 e un'altra doppietta dopo Pesaro.

BIG FISCH. Manuel Fischnaller, 32 anni, si porta a quota 6 gol con un'altra doppietta

I due bomber protagonisti. Se abbiamo scritto "EFFE-tto Torres" nel titolo, un motivo c'è: i pallini del gioco sono loro, Francesco Ruocco e Fischnaller, che sono decisivi in area tra assist e tiri. Anche l'arbitro Scarpa, però, si taglia la sua fetta di celebrità: è il 31', Ruocco viene spinto a terra da Portanova, immagine della difesa nervosa del Gubbio, il direttore di gara campano non interviene. Il pubblico protesta in maniera veemente (e come vedremo in moviola, ha ragione), i giocatori si accaniscono contro l'arbitro, ma non c'è niente da fare: il gioco prosegue, ma il Gubbio non sa sfruttare il momento per tentare d'infliggere la beffa.

Il gioco arride ai rossoblù, alle due F, con il tirolese che al 36' manca la tripletta con uno stop'n'kick che finisce alto di poco, e Ruocco che serve il terzo assist, stavolta a Zecca, che allarga troppo il diagonale. L'ultima emozione prima dell'intervallo la dà ancora Udoh, su scavino di Mercati, al 43', il tentativo ravvicinato è respinto di piede da Zac.

 

Vedi anche

▶️LA MOVIOLA

▶️LE PAGELLE

▶️LE STATISTICHE

 

Ruocco show. L'inerzia del gioco non cambia nel secondo tempo, tanto che Braglia corre ai ripari e imbottisce la squadra di centrocampisti: dentro infatti Rosaia, Montevago e Corsinelli, più Frey in difesa (che resta a 3) e Di Gianni per l'inconcludente Udoh nella coppia d'attacco.

Greco si limita a togliere Scotto, che nonostante il rendimento inferiore alle aspettative è riuscito a dare la sua impronta personale al match avviando il 2-0, inserendo Kujabi e i junior Goglino e Nunziatini.

Tutto qui. Al resto ci pensa Ruocco, prima ancora una volta come assist-man, al 21', servendo un buon pallone a Zecca, il quale ubriaca Casolari e sfiora il 3-0 da un passo, trovando solo le unghie di Vettorel a negarli la gioia; quindi come bomber, quello che é lui, prendendo un pallone lasciato libero da Portanova, scattando in contropiede e beffando il numero 1 umbro con dribbling e tocco rasoterra. 3-0, non c'è più niente da temere, eccetto un gol di pallonetto al 1' dei 4' di recupero segnato da Di Gianni. Ma poco importa: il pubblico manco se ne accorge, è gioia e motivazione per continuare la corsa alla vetta effettiva, ora occupata dal Cesena.

 

Supersintesi #rafficagol

PRIMO TEMPO

8' ZECCA, CHE INCORNATA

5 corner per la Torres, al quarto Zecca ci prova di fronte, pallone che sfiora di poco l'incrocio

9' E GIA' AVANTI LA TORRES, GOL FISCHNALLER 1-0

Scavino di Mastinu per il tirolese, che da posizione defilata al volo batte Vettorel sul primo palo

10' REAZIONE ALLA OLBIESE

Udoh riesce a liberarsi della marcatura di Dametto, siluro da posizione centrale, Zaccagno respinge al volo

19' DOPPIETTA TORRES, GOL FISCHNALLER 2-0

Scotto tocca per Ruocco, diagonale da sinistra a destra per Fischnaller, tiro angolato a sinistra al volo, pallone che s'insacca dietro Vettorel

31' PROTESTE PER SCARPA

Portanova atterra Ruocco in area, l'arbitro campano lascia correre tra le veementi proteste del catino rossoblù

43' SEMPRE UDOH, GUBBIO

L'ex Olbia scatta e riceve da Mercati, destro ravvicinato, di piede respinge Zaccagno

SECONDO TEMPO

11' RIVOLUZIONE GUBBIO

Fuori Morelli, Casolari e Spina, dentro Corsinelli, Montevago e Rosaia

22' NON E' GIORNATA PER ZECCA

Contropiede e apertura Torres, Ruocco avvia Zecca a destra, slalom su Casolari e destro ravvicinato, ci arriva di dita Vettorel

39' 3-0 TORRES, GOL CILIEGINA PER RUOCCO

Il campano completa la sua strabiliante prestazione con un pallone vagante lasciato da Portanova, slalom su Vettorel e tocco che vale il 3-0

45+1' REAZIONE ORGOGLIO GUBBIO, GOL DI GIANNI 3-1

Errore d'impostazione di Fabriani, Di Gianni scatta in contropiede e da 18 metri spiazza Zaccagno con un pallonetto. Reazione d'orgoglio tardiva per il Gubbio
23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page