top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Torres, esci (dalla Coppa) a cresta bassa: il gallurese Olbia rimonta e passa il turno

COPPA ITALIA SERIE C



Scappini illude, poi clamorosa rimonta dei padroni di casa: Torres come al solito sprecona e nervosa, gioia dei galluresi che passano il turno di Coppa Italia di Serie C

OLBIA 2

SASSARI TORRES 1

Gol: 10' pt Scappini (SST), 29' pt Sueva (OLB), 34' pt Zanchetta (OLB)

OLBIA (4-3-1-2): Van der Want; Renault (dal 7' st Gabrieli), Bellodi, Brignani, Travaglini; Incerti (dal 1' st Occhioni), La Rosa, Zanchetta; Ragatzu (dal 21' st Boganini); Contini (dal 21' st Biancu), Sueva (dal 14' st Babbi). In panchina: Gelmi, Di Giorgio, Emerson, Sanna, Glino, Finocchi, Konig, Nanni Ct: Occhiuzzi Ammoniti: Ragatzu, Renault, Biancu, Zanchetta, Travaglini, Van der Want Espulsi: nessuno

TORRES (3-5-2): Salvato; Heinz (dal 23' st Ferrante), Antonelli, Pinna R. (dal 8' st Dametto); Girgi, Bonavolontà, Gianola, Suciu (dal 22' st Masala), Sanat (dal 1' st Ruocco); Diakité, Scappini (dal 8' st Luppi). In panchina: Garau, Carboni, Liviero, Tesio, Pinna S., Carminati, Teyou, Campagna Ct: Greco Ammoniti: Pinna R., Gianola Espulsi: nessuno

Arbitro: Ubaldi (Roma 1)

Note: tiri 18-14 (in porta 9-6), falli 13-17, angoli 3-4, offside 1-1, recupero 2' pt-5' st


OLBIA


Altroché mercoledì da campioni. Sassari vive una serataccia, di sole sconfitte, tra la Dinamo e la Torres impegnata in Coppa Italia di Serie C. Essere eliminati al primo match è alquanto degradante per la squadra di Greco, che solo pochi mesi fa sfiorò la vittoria della stessa Coppa Italia, seppur di Serie D. Una partita gagliarda, con una prestazione bella da parte di entrambe le squadre, ma l'Olbia ha saputo difendersi meglio, a differenza di una Torres che, ancora una volta, crolla al primo gol e fatica a rialzarsi. Scappini segna il suo secondo gol in maglia rossoblù, poi la solita uscita a vuoto della difesa che causa la ribalta dei padroni di casa e interrompe subito la possibilità.


Tecnica La Rosa mentre controlla un pallone, inseguito da Diakite (LaPresse)


Schema e astuzia

Ad aiutare ulteriormente la squadra di Occhiuzzi, è il cambi di schema: 4-3-1-2, con gioco frizzante prevalentemente d'attacco. Talmente frizzante che Ubaldi si lascia sfuggire qualche fallo, ma poco importa. Sul primo calcio d'angolo, Sanat crossa al centro, Heinz tira sbilenco, Scappini corregge bene e piazza all'angolo basso. E' il 10', la Torres passa in vantaggio, c'è da mantenere il risultato. A parte qualche parapiglia, tra Antonelli e La Rosa e le panchine, il gioco continua a stupire: due corner consecutivi, tra il 14' e il 15', per la Torres, c'è l'occasione del 2-0 ma Heinz e Diakite si fanno prendere dal nervosismo e sprecano.

L'Olbia si accende, e tra un giallo a Ragatzu e Pinna e qualche occasione di Zanchetta finita a vuoto, al 27' riesce a trovare il pareggio: basta approfittare di un disimpegno fatale di Heinz, e Sueva spiazza di piatto destro Salvato.


Cambio di guida

La Torres, a questo punto, s'innervosisce, e non riesce a riprendere in mano le redini del gioco. Al 32' un lampo di Gianola per Scappini, che di testa anticipa Bellodi, finisce alto, illudendo quanto basta i tifosi sassaresi.

Già, perché 2' dopo l'Olbia passa in vantaggio: azione di coppia Zanchetta-Ragatzu, con l'ex Cagliari che serve il primo per la zampata del 2-1.

L'Olbia macina gioco e comanda, la Torres continua a fare falli, ricavando solo cartellini gialli, come al 42', quando Gianola atterra pesantemente La Rosa, non prima che Van Der Want impedisca il pareggio al mancino di Bonavolontà.

Dopo un'azione confusa di Heinz, sventata da Travaglini, e 2' di recupero, si va all'intervallo.


I numeri

5 gli errori in difesa della Torres che l'hanno portata a gol avversario e al tracollo: quello di Heinz è solo uno dopo quelli con Entella, San Donato, Cesena e Vis Pesaro


Che occasioni

Ci si aspetta un secondo tempo uguale al primo, e all'inizio infatti pare essere così: al 2' subito una doppia occasione Torres, prima con Scappini, poi con un destro di Bonavolontà. Replica Sueva, con un contropiede 3 contro 1 che, invece di servire Contini, si conclude con una botta sbilenca a difesa sguarnita. Un altro tiro della punta, al 6', viene liberato da Salvato, e Greco capisce che la squadra sta soffrendo, quindi va di cambi: dentro Ruocco, Dametto e Luppi, l'Olbia replica con gli ingressi di Occhioni, Gabrieli e Babbi.

L'Olbia poi coi cambi, facendo entrare Biancu e Boganini. Il primo neoentrato, però, è in cima a una lista di ammoniti, a sottolineare che il nervosismo è tanto e non è solo frutto della Torres.

Prima del finale, gioioso per i galluresi, solo tre occasioni degne di nota in un mare di cartellini: per la Torres una al 27', con Ruocco che manda al bar la difesa e serve Luppi che spara in curva, e una al 44', con Bonavolontà che su corner di Gianola incorna, sparando anch'esso altissimo, per l'Olbia invece una al 30', con Biancu che fa un esercizio di slalom e guadagna un calcio di punizione, spedendo però alto di poco sopra la traversa.



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page