top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Torres, non ne sbagli una! Preso anche Mastinu, vinta la trattativa per il cavallo di ritorno

ABINSULA COLPISCE ANCORA

Il colpo grosso tanto atteso in attacco è ufficiale: strappato Mastinu al Pisa, decisivo l'addio di Urso

Giuseppe Mastinu, 31 anni, in azione col Pisa (GETTY)


SASSARI

Di Gianluca Scanu



Lo abbiamo già detto, la Torres quest'anno, nel calciomercato, è inarrestabile. A una settimana esatta dalla ripresa del campionato di Serie C, il roster della Torres viene completato in tutti i reparti. Sì, perché mancava il nome di spessore al brillante attacco, ed ora è finalmente arrivato, anzi tornato: Giuseppe Mastinu riabbraccia la sua città, dopo una positiva esperienza al Pisa, con l'obiettivo di alzare l'asticella e puntare a obiettivi più grandi della salvezza alla seconda stagione in Serie C.

Da utopia alla "Messi all'Inter" o "Benzema alla Juventus", il colpo si è fatto verbo in 2 settimane, grazie anche all'addio di Francesco Urso, rivelatosi deludente e quindi ceduto finché si è stati in tempo.

Sarà solo il tempo a dire se la Torres ha fatto bene a puntare sulle sue giocate, frutto di esperienza e qualità.


L'affare. Di tutti i dettagli della trattativa, resta ignoto solo il denaro che la Torres sborserà al Pisa per tesserare il cavallo di ritorno.

Il resto è ordinaria amministrazione: accordo trovato tra le parti, al giocatore non resterà domani che risolvere i dettagli della sua uscita dai nerazzurri toscani, peraltro reduci di un'ottima partenza in Serie B, e partire alla volta della sua natìa Sassari, dopo aver rifiutato Catania e Ternana, la quale aveva provato a convincerlo in extremis.

Se riuscirà a risolvere il contratto entro il weekend, Mastinu potrebbe essere addirittura presentato lunedì 28, assieme ai suoi compagni, in occasione dell'inaugurazione della nuova stagione della Torres, nell'evento di Piazza Tola.


Che classe. Giuseppe Mastinu in azione con lo Spezia (GETTY)


Qualità e ruolo. Se è stato scelto, poi, occorre ricordare le sue brillanti qualità in attacco: adattamento allo schema, fisicità, ottimo destro e classe nelle giocate.

Una lista di pregi che permetteranno all'attaccante di adattarsi al 3-4-1-2 di mister Greco, testato nelle felici amichevoli estive, e che dovrebbero contribuire ad un roster di attaccanti già brillante e convincente, sia per i nomi, sia per le prestazioni offerte nel ritiro di Sappada.

Resta da vedere se sarà solamente una riserva, nelle gerarchie di Greco, o partirà da titolare.

Ma intanto è già diventato un beniamino dei tifosi rossoblù, che contano su di lui per sognare in grande.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page