top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Torres, obiettivo reagire! Torna Fisch dopo la squalifica, sarà sfida Candiano-Ruocco

Come già sottolineato, obiettivo dimenticare le polemiche di Carrara: dalla squalifica torna Fischnaller, occhio a Forte e Candiano, Greco potrebbe schierare Sanat

SASSARI

L'inviato Gianluca Scanu


Se vogliamo dire quale obiettivo hanno le duellanti del Vanni Sanna di oggi, quella parola è vendetta. Una Torres che vuole vendicarsi della goleada di domenica scorsa a Carrara, come già più volte sottolineato (oltre che delle polemiche dei tifosi rossoblù per la loro decisione di lasciare lo stadio dei Marmi al minuto di silenzio per Gigi Riva), la Sestri Levante vuole rialzarsi e restituire il gol subito in casa all'andata. Una sfida tra attaccanti, in cui ogni gol potrebbe essere decisivo, ma soprattutto in cui contano anche i recuperi, e su questo entrambe le squadre hanno un dubbio per parte, ma come detto la chiave sarà tutta nel reparto avanzato.


Veleni alle spalle. Lasciarsi una settimana nera alle spalle, è l'obiettivo minimo per i rossoblù, che di veleno ne hanno dovuto ingerire. Dalla squalifica di Fischnaller, ottenuta per un'ingenua ammonizione, passando per la mancata partenza di Kujabi, capolista nella lista dei cedibili, quindi le sfumate trattative con Marsura e Giudici (quest'ultimo aggiudicato al Feralpisalò) fino alla grandinata di Carrara con il succitato episodio dei supporter rossoblù. Zambataro ha dato qualità al centrocampo rossoblù nelle prime partite, è vero, e si è anche mostrato ottima alternativa a Liviero e Zecca nella fascia (mostrando quanto fatto di buono col Lecco), ma a lui fa da contraltare un 11 che sta risentendo dell'inevitabile calo fisico e mentale. Mi riferisco soprattutto alla difesa, la quale ha mostrato pecche decisive e già viste la scorsa stagione, cui spicca a Carrara la discordanza su chi dovesse marcare Capello sul primo gol (vi ricordate la sfida con l'Entella all'esordio l'anno scorso?), ma anche un attacco sterile troppo altalenante nelle prestazioni, Scotto e Ruocco docet.


Attacco chiave. In una sfida decisiva, poi, l'attacco conta sempre, perché un gol potrebbe risultare decisivo, soprattutto a livello mentale. Greco recupera Fisch accanto a Ruocco e Scotto, con Diakite che riparte dalla panchina ancora una volta dopo la non esaltante prova di domenica scorsa. Due punti interessanti attorno al reparto avanzato: il primo è la difesa ospite, la quale fa affidamento a Pane e Oliana, un duo abbastanza affiatato, il secondo l'attacco concorrente. Un Candiano stile Pirlo, in quanto è specialista dai calci di punizione e dai corner a rientrare (Dametto e Antonelli sono avvertiti, dopo Rimini e Carrara), e un Forte ex Milan di nome e di fatto, messosi in mostra nelle recenti uscite. Caratteristiche di una sfida preannunciatasi combattuta.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Yorumlar


bottom of page