top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Torres, sei a un punto dalla salvezza! Diakite ipoteca, Bozhanaj tiene aperto il discorso. Garau MVP

Aggiornamento: 7 apr 2023

SERIE C - DALLA NOSTRA TERRA...

Il numero 1 più volte decisivo nel salvare il risultato in un match combattutissimo: al 18' Diakite porta i rossoblù a 41 punti e, quindi, praticamente salvi; la Carrarese spinge e costringe Garau a più parate, su una delle quali però il pallone va in gol per l'1-1 definitivo. Discorso salvezza ancora aperto


SASSARI TORRES 1

CARRARESE 1

Gol: 18' pt Diakite (SST), 39' st Bozhanaj (CAR)

 

SASSARI TORRES (4-4-2): Garau; Fabriani, Antonelli, Dametto, Pinna; Saporiti (dal 40' st Lisai), Masala (dal 25' st Lora), Urso, Liviero (dal 1' st Ruocco); Scotto (dal 40' st Omorege), Diakite.

In panchina: Carboni, Girgi, Bonavolontà, Campagna, Carminati, Tesio, Gianola, Heinz, Teyou

Ct: Alfonso Greco

Possesso palla: 46%

Cambi di sistema: dal 1' st 4-3-3

Baricentro: ALTO (58,2 m)

Ammoniti: Masala per fallo, Liviero per fallo, Pinna per fallo

Espulsi: nessuno

 

CARRARESE (3-5-2): Breza; Imperiale, Marino, Pelagatti; Grassini, Della Latta (dal 14' st Mercati), Bozhanaj (dal 31' st Cerretelli), Schiavi (dal 31' st Palmieri), Cicconi; Energe (dal 33' st Castigliani), Cappello.

In panchina: Gatti, Satalino, Folino, Coccia, Frey, Mercati

Ct: Alessandro Dal Canto

Possesso palla: 52%

Cambi di sistema: nessuno

Baricentro: BASSO (39,9 m)

Ammoniti: Schiavi per fallo, Energe per fallo

Espulsi: nessuno

 

Arbitraggio: principale Diop, guardalinee Sbardella-Montanelli, IV uomo D'Agnillo

Note: spettatori 1.126 (60 ospiti), incasso non comunicato; cielo parzialmente nuvoloso, terreno in buone condizioni; tiri 18-13, falli 10-7, calci d'angolo 6-4, fuorigioco 1-4, recupero 2' pt-4' st


SASSARI

Di Gianluca Scanu



Se la Torres desiderava di giocare una partita di Champions League... Beh, la Carrarese l'ha accontentata. La Champions della Serie C è solo platonica, è più un match all'ultimo sangue che vede in palio la salvezza diretta della Torres e la continuazione della scalata ai playoff per la Carrarese. Alla fine solo un punto che non accontenta nessuno: lo stop, per la Carrarese, significa fallito l'obiettivo del quarto posto e playoff in casa, anche se il discorso si è riaperto in serata con lo stop del Gubbio, mentre ben più da brividi la situazione della Torres, che non chiude il discorso salvezza e con gli umbri deve fare un miracolo (almeno un pari) e sperare per dire "siamo salvi" senza passare dai pericolosi spareggi. Ma alla fine, chi ha vinto, è lo sport: un match combattutissimo, alla morte, il cui pari è quindi giusto.


Illusione. Come preventivato, la Carrarese non è certo venuta a Sassari a prendere quel poco di sole che è spuntato in una giovedì nuvoloso e di un gran numero di spettatori nonostante l'orario, per molti, ostico. E infatti, lo mostra subito sul campo: nei primi 20 minuti pressa bene, con la Torres che muove il primo pallone della partita e si chiude bene in maniera da impedire al 4-4-2 di Dal Canto di trovare varchi per colpire, come da strategia.

Ma il compito più importante, in questo match, spetta a quanto pare al numero 1, Garau: e di fronte allo stacco di Capello al 6' e alla punizione di Schiavi per un fallo (ammonito) di Masala al 16', il dodicesimo ormai titolare fa capire quanto sia cresciuto e in grado di negare il gol.

Le due magistrali parate galvanizzano la Torres, che non sta a guardare e attacca, e al 18' trova il vantaggio: Saporiti guadagna corner, da esso cross al centro di Urso, Diakite tocca di tacco e butta dentro il suo secondo gol post-infortunio, 8° nel 2023.


Assedio Carrarese. Per i più ottimisti, a questo punto, basterebbe anche la soddisfazione di difendere l'1-0, di fronte a una squadra ospite che tenta il tutto per tutto pur di segnare, agguerrita come dovesse conquistare la Champions e perfetta nel superare una difesa buona, ma non perfetta. Ma Capello ed Energe, nelle occasioni avute al 22', trovano ancora lui, Garau, in formato 10 e lode. Scotto, al 27', di contro, avrebbe il 2-0 in pugno e un gol che si attende da tempo immemore, ma dopo una buona esibizione di palleggi spreca allargando troppo il suo diagonale, pallone fuori. Sono occasioni che lasciano nell'aria rimpianto e rabbia: è infatti al 39' che arriva il gol covato dalla Carrarese dell'1-1. Sull'ennesimo rinvio di Imperiale, Bozhanaj tenta un tiro centrale potentissimo, il pallone rimbalza su Garau e termina lentamente in porta. Di nuovo parità, tutto da rifare.


Più esterni e attacco. Greco capisce che per poterla vincere c'è da pressare e attaccare. Ecco allora i primi cambi: fuori Liviero, dentro Ruocco, da 3-5-2 a 4-3-3, con Diakite che gioca centrale e Scotto spostato a destra accanto al neo-entrato; Fabriani passa in difesa vista la sua capacità di ripartire in contropiede e rinviare il pallone, invariati gli altri 3 elementi di centrocampo (Urso-Saporiti-Masala). Nessun cambio per Dal Canto, e via alla ripresa, con il replay del primo tempo: Torres che ruba palla, si chiude al pressing e poi prova un'occasione, con Saporiti che sfiora il 2-1 con un bolide da 25 metri. La Carrarese risponde con attacchi su attacchi, ma anche con molto nervosismo: finiscono nel taccuino giallo, infatti, Schiavi ed Energe, complici duri falli su Fabriani e Dametto (30'). Su quest'ultimo, punizione di Urso a giro, Breza manda in corner: da esso, il classe 1995 crossa al centro, Imperiale allontana il pallone ma commette fallo. Di nuovo punizione, di nuovo corner, di nuovo rinvio.


Super difesa. Dal Canto va di cambi, capendo che può ora dare il colpo di grazia: dentro Cerretelli, Mercati, Palmieri e Castigliani. Sempre 4-4-2, e baricentro ora alto, per un solo obiettivo: caccia al gol. Grassini-Capello è lo schema dei toscani, e al 15' sembrerebbe funzionare, se non fosse per un Pinna che a pochi centimetri dalla porta respinge ed evita la beffa. Anche Greco prova allora una coppia, ma di difesa: Garau-Pinna. Il difensore si mostra decisivo al 35' su cross col contagiri di Grassini, mentre il numero 1 è un talismano, un pullman che nega tiri su tiri, facendo un miracolo dentro l'altro. Con un simile portiere e una Torres che non riesce appieno a creare pensieri alla difesa toscana, Diop di Treviglio fischia il triplice fischio, rimandando tutti i verdetti al 15 aprile (forse).

 

Supersintesi #rafficagol

PRIMO TEMPO

6' Fuorigioco Carrarese, e più di un Cappello

Fulmineo contropiede di Schiavi, Antonelli manda in corner: da esso, stacco dell'ex Entella, pallone a lato ma c'è posizione di offside

14' Masala nervoso

Sgambetto ai danni di Bozhanaj, Diop estrae il primo giallo


16' Europarata Torres

Dalla punizione, tiro a giro di Schiavi col sinistro, Garau in tuffo spazza via

19' AVANTI LA TORRES! GOL DIAKITE 1-0

Saporiti si guadagna un corner, da esso Urso crossa a centro area, Diakite con uno splendido tacco beffa Breza e piazza il pallone all'angolino basso della porta

21' Cappello, quasi gol!

Botta sicura rasoterra dell'ex Entella, Garau esce a vuoto, salva sulla linea Antonelli

27' Scotto, buono il raddoppio?

Il capitano si divora il 2-0: serie di palleggi, poi diagonale, troppo precipitoso e largo, pallone fuori

39' BOZHANAJ TIRA, GARAU PUO' SOLO CONTRIBUIRE AL GOL

Ennesimo lancio lungo della difesa Carrarese, Bozhanaj a botta sicura potentissima, Garau tocca ma può solo deviare il pallone in rete, 1-1

SECONDO TEMPO

5' Per poco non è 2-1, Torres

Diagonale di Saporiti da fuori area, pallone fuori di un soffio dal primo palo16' Europarata Torres
Dalla punizione, tiro a giro di Schiavi col sinistro, Garau in tuffo spazza via

15' Pinna, diavolo e angelo

Su pressing di Grassini, pasticcio del 33, che poi respinge via il tiro ravvicinato di Capello

27' Diop grazia Energe con un giallo

Gomitata pesantissima della punta su Dametto, Diop decide solo di ammonirlo, ci poteva stare l'espulsione. Da essa, doppia punizione Torres, due volte corner causati da Breza, due volte allontana la difesa Carrarese

41' Garau da Champions

Doppio tuffo del numero 1 sassarese sui tiri ravvicinati di Mercati e Palmieri

45+3' ... e anche Pinna

Tenta la penetrazione Cappello a difesa sguarnita, spunta Pinna a disinnescare l'ex Entella





5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page