top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Torres, vietato sbagliare! A Cesena obiettivo tre punti, come affronterai la sfida?


Il punto della situazione Torres dopo le sconfitte contro Entella e San Donato: a Cesena sarà complicata, ma bisogna vincere


CESENA


C'è ancora delusione, dopo la sconfitta contro il San Donato Tavernelle. La lezione di Chiavari non è bastata, si pensava che in casa sarebbe stato gioco da ragazzi contro una formazione sulla carta inferiore, e invece il San Donato, sul campo, si è dimostrato addirittura superiore. E' bastata una doppietta per annullare il gol speranza di Ruocco e lasciare la Torres giù a 0 punti, e perlopiù in vista di una sfida ostica come sarebbe quella di Cesena.

Oggi c'è uno scontro che potrebbe delineare la stagione dei rossoblù, e decidere il destino di ct e alcuni giocatori. Serve vincere (o almeno pareggiare), si sa, ma per farlo serve compattarsi e unire le forze, non come accaduto nelle ultime due uscite.


Problema difesa

Il problema più grande, attualmente, è la retroguardia: essa è stata largamente responsabile delle due sconfitte, a Chiavari per l'uscita a vuoto di Salvato sul gol partita, e in casa per il tocco di braccio di Antonelli che ha spianato la strada all'inedito suicidio casalingo. A Cesena, contro una formazione di alto rango, tali errori sarebbero da non ripetere, anzi, servirebbe maggior concentrazione nei momenti decisivi, cosa non avvenuta nelle ultime due domeniche.


Sembrava facile I raccattapalle in un momento di allenamento domenica scorsa contro il San Donato (foto di Marcello Scanu)


Altri difetti

Anche gli altri reparti, tuttavia, presentano ancora pecche: qualche timidezza di troppo a centrocampo, e troppe poche idee in attacco, soprattutto da parte di giocatori come Diakite, da cui ci si aspetta di più e invece si vede sempre meno rispetto alla passata stagione. Anche se, è vero, manca sempre il capitano Scotto, colui che l'anno prima dava la carica, anche a giocatori come Lisai, sempre troppo macchinoso, e l'assenza di Kujabi si fa sentire.



Restare vigili Il ct Greco osserva i suoi sudditi in occasione dell'allenamento (GettyImages)


Greco dixit

Ai microfoni di centotrentuno, il ct Alfonso Greco ha chiesto maggiore grinta e sacrificio: "Dovremo mostrare spirito di sacrificio e capire che non possiamo concedere nulla ma al tempo stesso avere la cattiveria e la convinzione di andare a fare punti in casa di qualunque avversario del girone. Voglio vedere carattere, fame e attenzione a Cesena dai miei." Ha poi mostrato fiducia su alcuni giocatori assenti nelle scorse giornate, e rassegnazioni su altri: "Recuperiamo Carminati dalla squalifica, mentre Masala anche se non al meglio sarà aggregato e vedremo quanta autonomia avrà per la partita. Scotto, Luppi e Sorgente invece restano ai box per infortunio".

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page