top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Ugolio fa Mei culpa e torna a correre: qui la 4^ giornata di cross, Shardana e Guerrieri top

L'olbiese vince e si riconferma nei 10 km, Mura-Paskale tengono alto l'onore dei Guerrieri del Pavone, Shardana top con i giovanissimi e la meravigliosa prova di Maria Tedde; in casa domina Orani con la Coi ed Attene

NUORO

Di Gianluca Scanu



Ugolio, per chi non lo sapesse, è un parco naturale in pineta che attornia l'omonimo nuraghe, a Nuoro. E un parco naturale, con numerosi percorsi, potete immaginare possa essere una meta perfetta per una campestre amatoriale: qui, infatti, va in scena la 4^ tappa annuale del Cross Sardegna 2023, dopo le precedenti di quest'anno a Ittiri, Pabillonis e Olbia, che regala parecchie riconferme, diversi trionfi d'interesse e anche qualche imprevisto (l'esaurimento delle medaglie per le premiazioni dei giovanissimi). Una domenica di sole, di fatiche, di gioie e di dolori, anche stavolta, e tra una domenica si va ad Arborea.


Conferme. Dalla prova spettacolare di Francesco Mei nei 10 km, combattuta contro Pulina, Farci, Raciti, Pericica e Carta, alle vittorie tra i cadetti U16 di Sofia Saba, Natan Deidda e Lorenzo Arba, una raffica di riconferme tra i giovani, cui si aggiunge l'esordio di Matteo Mura tra gli allievi U18, avvenuto con una vittoria davanti a Roberto Porcu che lo consacra come imbattibile, almeno in Sardegna. Nei 3000 metri, dietro al succitato Deidda, buone le prestazioni e i piazzamenti di Tidu e Paskale, mentre nei 2000 metri ragazze ecco la riconferma della Saba davanti Maria Mei (sorella di Francesco, ndr) con un distacco di 100 metri l'una dall'altra. Infine, degna di nota la vittoria di Lorenzo Arba, nel derby dolianovese con Michele Salis.

Inossidabile riconferma. Francesco Mei (qua in azione a Ittiri), di nuovo vincitore nei 10 km (archivio FIDAL Sardegna)


Master varietà. Come detto nel sottotitolo, tra i master poche vittorie casalinghe: a tenere alto l'onore della provincia di Nuoro ci pensano i grandi dell'Atletica Orani Pierluigi Attene e Maria Lucia Coi, trionfanti rispettivamente nei S40 e S70. Altri trionfi ci giungono da Francesco Dejas (San Gavino) negli S35, davanti a Correddu (Dolianova), Annalisa Carta (ancora Dolianova) sulla la Baltolu, Gisella Saba (Ampa) sulla Marongiu nei S40, Roberto Melis (Cagliari Atletica) su Mesina, Giovanna Cossu (Shardana) nei S45, Sebastiano Chessa (Terralba) su Erru, Cristina Sonedda (Elmas) sulla Mureddu negli S50, Stefano Fiori (Oristano) su Pazzola, Roberta Ferru (Cagliari Atletica) sulla Campus negli S55, Gesuino Bussu (

San Teodoro) su Cirronis e Maria Tedde (Shardana) sulla Ruzzettu nei SM60, Pietro Uras (4 mori) su Vargiu e Moreggio (Arborea) negli S65, Gesuino Atzori (Elmas) su Zanda negli S70 e Bernardo Pischedda (San Teodoro) su Carboni negli S75.


Esploriamo...

Cerchi altri risultati? Clicca per vedere il PDF coi risultati completi: Guarda qui


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page