top of page
  • Immagine del redattoreGIANLUCA SCANU

Usinese, sei inarrestabile! Dopo la Coppa Italia pure la Supercoppa di Eccellenza, il Budoni cade

L'Usinese ci dà appuntamento a settembre con la vittoria della Supercoppa di Eccellenza: battuta per la prima volta Budoni, Saba decisivo per riagguantare i rigori. Dal dischetto, per i rossoblù quasi perfezione, battuto uno dei Budoni più forti dell'ultimo decennio


BUDONI 5

USINESE 6

d.t.s.
Primo tempo: 1-0
Secondo tempo: 1-1
Gol: tempi regolamentari: 32' pt De Goicochea (BUD), 24' st Saba D. (rig.(USI)); rigori: Sanna (USI) gol, Meloni (BUD) gol, Pintus (USI) gol, Steri (BUD) gol, Gutierrez (USI) gol, Lancioni (BUD) lato, Saba (USI) fuori, Ortenzi (BUD) gol, Luiu (USI) gol, Greco (BUD) gol, Daga (USI) parato, Caparros (BUD) parato, Sanna M. (USI) gol, Raimo (BUD) fuori
 

BUDONI (4-2-3-1): Faustico; Caparros, Raimo, Dominguez (dal 1' pts Ortenzi), Lamachia; De Goicochea, Assoumani (dal 10' pts Rossi); Scioni (dal 1' pts Steri), Meloni, Greco; Ortiz (dal 17' st Lancioni).

PANCHINA: Riccio, Satta, Diop, Luongo, Zullo.

CT: Raffaele Cerbone

 

USINESE (3-5-2): Tanca; Saccu, Spanu, Daga; Luiu, Gutierrez, Saba M. (dal 1' st Sanna N.), Pintus, D'Andrea (dal 13' sts Marras); Oggiano, Saba D.

PANCHINA: Guerra, Sanna M., Piredda, Panzali, Delrio, Poddighe.

CT: Gianmario Rassu

 

Arbitro: Andrea Senes (Cagliari)

Note: tiri 13-17, falli 6-6, fuorigioco 2-1, calci d'angolo 7-5, recupero 1' pt-2' st


USINI

L'ANALISI Di Gianluca Scanu


Insaziabile, l'Usinese. Dopo la Coppa Italia, come più di qualcuno sperava, i rossoblù conquistano anche la Supercoppa d'Eccellenza, ai rigori dopo che i tempi regolamentari/supplementari si son conclusi sull'1-1.

Budoni rimontato, dopo la punizione di Raimo è Saba su rigore a regalare la possibilità alla sua squadra, ormai guadagnatasi l'appello di "outsider".

Lo stesso Saba sbaglierà un rigore, appunto, uno su 7 (l'altro errore è di Daga), il Budoni lo fa con lo stesso Raimo, Lancioni e Caparros: sul rigore sbagliato da chi aveva aperto le danze, si scatena la festa dell'Usinese, che conquista il secondo trofeo stagionale e accende un'altra possibilità per il ripescaggio in Eccellenza


Buon inizio Budoni. I primi minuti vivono sul possesso palla dei galluresi, che non si scopre, gioca in contropiede, ma commette all'8' un fallo che potrebbe risultare sanguinoso: Luiu batte la punizione, ma centra la barriera, sospiro di sollievo.

La reazione è prontamente servita: prima De Goicochea serve Scioni, Daga libera, poi Greco con una punizione dal limite sfiora la traversa.

La tattica di Cerbone, ossia cambiare gioco sul quinto o interno che s'apre funziona, tanto che dopo altri due tentativi di Greco andati a vuoto, arriva il vantaggio Budoni: punizione di Raimo, colpo di lobo destro di De Goicochea, pallone all'angolino.

I galluresi sono galvanizzati, e al 43' sfiorano il raddoppio, se non fosse per Tanca che compie un miracolo su Caparros. 1' di recupero, nulla di fatto, Budoni che va negli spogliatoi con la coppa in mano.


Cambi e rigore. Entrambe le duellanti, in ripresa, si rinforzano: per il Budoni dentro Lancioni, per l'Usinese ecco Sanna.

Il gioco non cambia, il Budoni continua a macinare gioco, con Meloni che crossa subito per Scioni, destro d'incontro, pallone deviato in corner.

Al 14' Meloni dribbla la difesa e cerca di eludere pure Tanca, che respinge, il bomber fallisce il tap-in in corner: da esso, De Goicochea batte Tanca, ma c'è fallo di carica in attacco.

Se al 19' gli usinesi protestano per un fallo non visto in area su Saba, al 24' ecco il rigore che cambia il match: punizione di Luiu, pallone deviato dalla traversa, Pintus sul tap-in viene atterrato da Scioni.

Dal dischetto Saba non sbaglia: pallone a mezza altezza, 1-1. Degna di nota, fino ai supplementari, la mischia al 40', ove su corner sono in 3 a tentarci, e in 3 sbagliano.


Supplementari e rigori. Altri cambi per affrontare l'extratime: Cerbone fa scaldare Steri e Ortenzi, Rassu schiera Marras. Il primo supplementare denota una particolare stanchezza delle squadre, unico brivido al 14', quando su cross di Pintus, il pallone sfiora la traversa.

Ben più vivace il secondo tempo, con Luiu che sfiora il 2-1 da centrocampo, Faustico manda in corner.

Poi due occasionissime: al 5' punizione di Greco, pallone appena sopra barriera e traversa, al 10' Caparros ruba palla a Marras e lancia Raimo, mancino in diagonale, Tanca salva tutto.

Eccoci ai rigori quindi: segnano Sanna N., Meloni, Pintus, Steri e Gutierrez, poi Lancioni spara a lato, quindi Saba manda alto; poi gol di Ortenzi, Luiu e Greco, seguono due parate, a Daga e Caparros. Si arriva quindi all'ultimo rigore per entrambe: Sanna manda all'incrocio, Raimo spara altissimo, aprendo la via a un altro meritato trionfo dell'Usinese

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page